A Mosca dal 7 al 26 novembre vanno inscena le Eccellenze Italiane di oggi. Madrina d’eccezione l’attrice Maria Grazia Cucinotta.
Tra i vestiti esposti anche un abito Ermanno Scervino, la Borsa Faubourg in nappa plongè accoppiata a maglia per un effetto “goffrato” con manici catena borchie e stivali cavallerizza in pelle con fibbie.

A creare lo stile italiano ci saranno le creazioni in mostra firmate Agnona, Laura Biagiotti, Corneliani, Fendi, Alberta Ferretti, Gucci, Missoni, Ermanno Scervino, Valentino, Versace, Ermenegildo Zegna.

Non poteva mancare lʼalta gioielleria italiana, in mostra due iconici preziosi Damiani, vincitori del Diamond International Award, il riconoscimento che ha reso omaggio ai più originali ed importanti disegni realizzati nel settore dellʼalta gioielleria.

La storia del gioiello Made in Italy continua con le creazioni di Buccellati e il design contemporaneo delle collezioni Vhernier.

Presente anche il settore dellʼUrban Fashion con abiti e accessori Alcantara, Bagutta, Furla, Guardiani, KWay, Lubiam, Marinella, Pirelli PZero, Pollini, Faliero Sarti, Superga, Vibram.

In esposizione anche stole e veli da sposa di Caprai, lingerie La Perla e calze Gallo.

Non solo abiti e gioielli, una sezione ad hoc è dedicata alle calzature. In collaborazione con lʼANCI – Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani, la mostra celebra, infatti, anche la grande tradizione calzaturiera Italiana raccontando come fin dalla prima metà del secolo scorso i Maestri Calzaturieri italiani siano stati precursori di un design e una qualità talmente innovativi da essere ancora oggi fonte di ispirazione per tutti i grandi designer internazionali.

Sarà dunque il  “Krasny Oktyabr” ad ospitare la mostra, un vera manifestazione dedicata alla promozione delle eccellenze italiane in Russia, partita lo scorso 12 settembre e che si concluderà il 6 gennaio 2013, apre il sipario sul sistema moda, con la mostra “NATION OF FASHION” che sarà inaugurata il 7 novembre 2012 a Mosca, nel suggestivo complesso archeologico-industriale «Krasny Oktyabr», alla presenza di Antonio Zanardi Landi, Ambasciatore d’Italia a Mosca, Giuliano Urbani, Coordinatore dell’Anno della Cultura e della Lingua italiana in Russia del 2011, Beniamino Quintieri, Coordinatore del progetto ‘Exhibitaly – Eccellenze italiane d’oggi’.

Il settore tessile e dellʼabbigliamento è forse il più rappresentativo e fortunato della nostra industria “creativa”.
La mostra “NATION OF FASHION” (7-26 novembre), è un grande omaggio alla genialità e al sapere della moda, caratteristiche e qualità che sono state allʼorigine del successo del Made in Italy, affermando in tutto il mondo “quello” stile e “quel” gusto estetico inconfondibile.

Ad accogliere i visitatori all’entrata del «Krasny Oktyabr» (Ottobre Rosso) – il complesso che sino a qualche anno fa ospitava la fabbrica di cioccolata più famosa della Russia, e oggi è tra i centri pulsanti della vita sociale e culturale moscovita – la “500 by Gucci”, un’edizione speciale dell’iconica Fiat 500, personalizzata da Frida Giannini, Direttore Creativo della maison fiorentina.

Il percorso espositivo si snoda attraverso abiti e accessori dei più importanti brand italiani, con alcuni pezzi “cult” che testimoniano lʼunicità dello stile di ciascun protagonista della moda italiana.

In mostra anche creazioni storiche realizzate per protagoniste di film internazionali dagli anni ’50 ad oggi: dalle creazioni della Maison Gattinoni per le celebri interpretazioni di Anna Magnani (Risate di Gioia, di Mario Monicelli, 1960), Lana Turner (Lo specchio della vita, di Douglas Sirk, 1959) e Ingrid Bergman (Europa 51, di RobertoRossellini, 1952) agli abiti realizzati per l’episodio firmato da Federico Fellini del film corale, Tre passi nel delirio del 1967, a quelli interpretati da Mina, nelle storiche live session allo Studio Uno nel 1965, proposti dalla Fondazione Annamode.

Concept dellʼallestimento sono i tessuti pregiati e innovativi, provenienti dalle collezioni passate e contemporanee ed interpretati dalle più famose maison.

Obiettivo della mostra, infatti, è anche quello di trasmettere al pubblico russo il valore artistico e creativo di ogni tessuto, dalla maglieria, ai filati, ai materiali tecnici e a quelli usati per gli accessori.
Spazio anche lʼeyewear contemporaneo in collaborazione con lʼANFAO – Associazione Nazionale Fabbricanti Articoli Ottici, con una selezione delle ultime tendenze 2012-2013 assieme a pezzi storici.

La leggenda vuole che già Nerone nellʼantica Roma usasse uno smeraldo a forma di lente convessa per assistere ai combattimenti dei gladiatori, come racconta lo storico Plinio nella sua “Historia naturalis”. Le lenti prima e la loro evoluzione, lʼocchiale, vantano dunque una storia lunga e avvincente che affonda le radici nel nord est italiano, ma che in breve conquista tutto il mondo, diventando emblema del Made in Italy nei suoi più alti livelli di qualità e tradizione artigianale.

LʼItalia nel 2012 si è confermata leader nel settore e la mostra espone il meglio della produzione: Max Mara by Safilo, Vanni by Nico Design, Blackfin by Pramaor, Les Pièces Uniques by MDM Occhiali, X-Ide by Immagine 98, Valentino by Marchon, Max& Co. by Safilo, Barbie by Inottic, Fedon, astuccio per occhial, Missoni by Allison, Lilliput by Trenti, Moschino by Allison, Salvatore Ferragamo by Marchon, Tokidoki by In ottica, Safilo Design by Safilo, Roberto Cabras by Trenti, Carrera by Safilo, Derapage by Nico Design, Coccinella by Nannini, Rye&Lye by Immagine 98, Blackfin by Pramaor, Innova by Genesi.

Chiude infine la mostra un percorso olfattivo che racconta la storia del profumo italiano, attraverso le fragranze rese celebri da Acqua di Stresa, Eau dʼItalie e Officina Profumo – Farmaceutica di Santa Maria Novella.

Categorie: Fashion News Tag: , , .

Articolo pubblicato da
in data: