GRANDE SUCCESSO A MILANO PER IL FESTIVAL DELLA MODA RUSSA 2012

La moda russa trionfa a Milano con Nicoletta Romanoff

La moda russa in vetrina a Milano, colori e proposte che conquistano gli appassionati di moda e non solo.

La moda russa in vetrina a Milano, colori e proposte che conquistano gli appassionati di moda e non solo.

Si chiuderà  domani sera alle 18.00 la 6^ Edizione del Festival della Moda Russa, promosso da Società Italia negli spazi di via Cerva al 30.

Nel quadrilatero della moda uno speciale Comitato del Festival composto anche dall’attrice e discendente della Famiglia Imperiale Russa Nicoletta Romanoff, qui come Ambasciatrice del Festival, la designer franco statunitense Catherine Malandrino, qui come Madrina del Festival, le giornaliste Chiara Modini, Michela Zio e Michela Gattermayer, Alberto Scaccioni, Presidente di EMI, Riccardo Grassi, Bruna Casella, vicedirettore Camera Italiana Buyer Moda e titolare di Bernardelli Mantova, Francesco Biacca di N°30MILANO, Tatiana Souchtcheva e Roberto Chinel lo di Società Italia.

A loro il compito di assegnare a tre fra i designer partecipanti i premi di “International Promise”, “Original Design” e “Tailoring Quality”.

Tre giorni (13-14-15 Novembre 2012) ricchi di eventi, workshop e speech one to one con addetti al settore, fornitori e buyer, con il clou della manifestazione atteso per questa sera, alle ore 18.00, con il cocktail d’apertura nel corso del quale il Comitato del Festival, composto da alcuni fra i più autorevoli protagonisti del settore moda italiano, giornalisti, compratori e opinion leader, assegnerà gli attestati di partecipazione a tutti i designer con la firma di importanti rappresentati del mondo della moda e imprenditoria, primo fra tutti il Cav. Lav Mario Boselli, i cui saluti augurali sono stati portati nel corso della conferenza stampa dal Dr. Vittorio
Missoni, per Camera Nazionale della Moda Italiana. Questa sera alle 19.30 è prevista anche la premiazione dei designer a cui il Comitato d’Onore ha voluto riconoscere come miglior “International promise”, “Original design” e “Tailoring quality”.

Quest’anno per la prima volta i designer verranno anche insigniti di altri premi speciali. La “Special Mention” dell’attrice Nicoletta Romanoff, ambasciatrice del Festival, al designer che ha più incontrato la sua sensibilità e sposato al meglio il mondo russo con quello latino.

Tre medaglie nei riflessi dell’oro, argento e bronzo, a tre designer scelti dalla designer Catherine Malandrino, madrina del Festival, che più si adattano al mercato americano.

E, infine, il premio speciale dell’ esclusiva boutique multibrand di via della Spiga N°30MILANO.

La targa di riconoscimento nella categoria “ORIGINAL DESIGN” è assegnata alla designer kazaca Aya Bapani, che rielabora l’antica arte del feltro kazaca in abiti iperfemminili che si è aggiudicata anche la gold medal Catherine Malandrino.

La targa di riconoscimento nella categoria “TAILORING QUALITY” alla georgiana Tamuna Ingorokva, che nella sua nuova collezione si ispira al carattere forte e anticonvenzionale delle donne della sua terra.

La targa come miglior “INTERNATIONAL PROMISE” alla russa Masha Tsigal che, figlia di artisti, presenta una collezione ispirata ai poster sovietici.

La “Special Mention” di Nicoletta Romanoff a Julia Dalakian, che ha già sfilato a Berlino, Bruxelles e New York, per la sua collezione carica di positività, luminosità e movimento.

Mix perfetto fra natura tropicale e architettura futuribile. Le Silver e Bronze Medal Catherine Malandrino sono state vinte rispettivamente dalla russa Natalia Soldatova con il marchio Soldanata, ispirato nelle forme grafiche ed essenziali alle divise militari e dall’ucraina, e dall’ucraina Alyona Serebrova per Serebrova, che nella sua collezione dà una lettura ultracontemporanea delle proprie radici ucraine.

Infine il premio speciale della boutique multibrand di via della Spiga N°30MILANO a Avtandil Tskvitinidze con il marchio Avtandil e una collezione che gioca su differenze e contrasti, ad esempio fra seta e cuoio grezzo, per creare nuove sintesi.

La boutique dedicherà la vetrina al vincitore del suo premio e darà agli altri designer premiati l’opportunità di esporre in boutique una selezione dei loro outfit nel corso di una cerimonia di chiusura che si terrà nei loro spazi di via spiga 30 domani sera.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy