SFILATE

Cerca
Close this search box.
@Unsplash+ In collaborazione con Charlie Harris

Valentino Garavani celebrato alla Somerset House di Londra

Moda donna: Valentino Garavani celebrato alla Somerset House di Londra.In mostra ci saranno 130 abiti di haute-couture meravigliosi.

La Somerset House, uno dei più importanti centri culturali di Londra, dal 29 novembre fino al 3 marzo 2013 ospiterà una retrospettiva dedicata alla vita e al lavoro di Valentino Garavani: Valentino Master of Couture.

In mostra  ci saranno 130 abiti di haute-couture, alcuni dei quali indossati da Sophia Loren, Grace Kelly o Gwyneth Paltrow. Ma anche pezzi vintage che hanno fatto storia, portati da First Ladies e dalle icone di Hollywood, come l’abito indossato da Jackie Kennedy per le nozze con Onassis, o quello della principessa Marie Chantal di Grecia, o ancora quello disegnato per Julia Roberts quando vinse l’Oscar nel 2001.

A rappresentazione completa dell’opera di Valentino, potremo ammirare anche le creazioni meno note, quelle mai viste sulle passerelle o gli abiti commissionati da clienti privati, per una visione inedita del genio italiano della moda, ancora oggi potente fonte di ispirazione dei designer di tutto il mondo.

“E’ una cosa straordinaria avere riuniti qui alla Somerset House tutti i miei abiti – commenta Valentino – sono pezzi meravigliosi, straordinari fin nei dettagli, tutti cuciti a mano in ore di lavoro intenso… finalmente il pubblico potrà ammirarli da vicino, fin nel minimo particolare… Ognuno di questi modelli ha una bella storia da raccontare.”

Oltre alle creazioni di Valentino, si potranno ammirare anche fotografie inedite dello stilista; inoltre, in una sala interattiva della mostra saranno trasmessi filmati che mostrano il dettaglio delle tecniche sartoriali utilizzate per realizzare i capi più rappresentativi. Un viaggio a tutto tondo nella storia della moda che parte dagli anni ’50 e arriva fino ai giorni nostri con immutato fascino e splendore.

In copertina: @Unsplash+ In collaborazione con Charlie Harris

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…

Gestione cookie