10 testimonial Asics riportano in auge la mitica tuta anni ’80

LA TUTA USA DI ASICS IL MODELLO STATUS DEGLI ANNI ’80 RIPROPOSTO PER LA “PROSSIMA GENERAZIONE”.

La mitica TUTA USA di ASICS, torna con la sua caratteristica banda laterale in una versione nuova, moderna, colorata, destinata a tornare un riferimento nel mondo sportivo ma anche e soprattutto un compagna irrinunciabile nel tempo libero, nella vita di tutti i giorni. Lanciata nel 1987, la primissima versione ebbe un grande successo e divenne un “cult” nell’immaginario dell’abbigliamento sportivo di tutti i tempi. Indossata da fuoriclasse dello sport come, Franco Baresi, Jean Alesi, Max Biaggi, Andrea Giani e dai maggiori team di calcio e volley, fece della inconfondibile banda laterale la sua caratteristica. Non  a caso anche l’headline della campagna dei tempi recitava: “Asics che banda!” e contribuì al grande successo di ASICS ITALIA.

Cominciato già sulle passerelle delle collezioni dello scorso inverno, il ritorno allo stile anni 80 si conferma decisamente in questa stagione. Capi, colori e forme che hanno segnato un’epoca si apprestano a ritornare nel guardaroba delle fashion victim. Una moda non facile ma che ha un fascino unico, anche perché legata a un periodo “d’oro”, di grande sviluppo e benessere.

Nata come capo di abbigliamento per un utilizzo esclusivamente sportivo la tuta non impiega molto a entrare nell’immaginario collettivo come un indumento della moda casual  da indossare tutti i giorni e da spezzare per essere mixata con i jeans o le  t-shirt  più trendy. Oggi rappresenta un capo a cui nessuno rinuncia; arricchita di dettagli fashion come strass e paillettes, ravvivata di colori più nuovi anche nei modelli invernali, realizzata in mille materiali come la ciniglia, la seta e addirittura il cachemire, diventa anche un capo elegante da indossare la sera.

Nel caso della ASICS USA, si tratta della “tuta” per eccellenza. Quella in 100% poliestere con giacca aperta e pantalone con elastico in vita e banda laterale con logo da portare nel tempo libero. Rivista e reinterpretata dall’Azienda con i consigli di dieci, autorevoli campioni. Dieci fuoriclasse delle maggiori discipline sportive per dieci varianti dello stesso, inimitabile modello di tuta.

La TUTA USA ASICS è disponibile dalla taglia XS-3XL nelle versioni Uomo Donna e Bambino, si presenta  all’interno di uno zainetto con coulisse nello stesso tessuto e colore del capo al prezzo di € 69,00  al pubblico e sarà disponibile presso i più importanti punti vendita sportivi.

La headline della campagna pubblicitaria sarà “NEXT GENERATION, IL RITORNO DELLA BANDA!” e saranno proprio i dieci testimonial dell’Azienda a indossare insieme o separatamente il remake della TUTA USA ASICS, vero best seller degli anni 80.
Gli scatti sono stati realizzati da Giancarlo Colombo di Omega Fotocronache, uno dei più quotati fotografi nel mondo dello sport.
La creatività è stata sviluppata nella versione pagina doppia e pagina singola, oltre al POP, dallo Studio Bottini e apparirà nei prossimi mesi sui maggiori magazine e quotidiani.

I DIECI TESTIMONIALS
ENRICO FABRIS-PATTINAGGIO
Non poteva che essere candida come il ghiaccio, con le sue tenui sfumature di bagliori azzurri e bluette  la versione scelta dallo specialista del pattinaggio di velocità Fabris.

Nato ad Asiago il 5 ottobre I98I. E diventato famoso in tutto il mondo per aver trionfato da campione alle Olimpiadi di Torino del 2006: 2 medaglie d’oro e una di bronzo che lo ha reso uno degli atleti simbolo della manifestazione. ASICS ha condiviso con Enrico l’esaltante esperienza Olimpica, partecipando come sponsor ufficiale dei Giochi Olimpici e come sponsor tecnico della Federazione Sport Ghiaccio (FISG).
Oltre a essere un campione nello sport, Enrico è anche un ottimo studente della facoltà di Scienze Forestali.

FRANCESCA PICCININI-PALLAVOLO

L’emblema della femminilità abbinata allo sport. La sua bellezza e il suo fascino sono famosi in tutto il mondo. Naturale, quindi, che il modello proposto dalla bella pallavolista abbini al bianco e al blu, dettagli in delicato rosa.

Francesca Piccinini è tra le pallavoliste italiane di maggior successo sia livello di club che di nazionale. E una giocatrice della Foppapedretti Bergamo da quasi dieci anni. Con il suo club orobico ha vinto tutto quello che c’era da vincere: 3 scudetti, 2 Coppe Italia, 3 Champions League, 2 Supercoppe Italiane, I Coppa CEV e I Supercoppa Europea. Cosa aggiungere d’altro? Francesca è una schiacciatrice dalle grandi qualità fisiche e tecniche, che ha fatto il suo esordio in Nazionale Italiana nel I995 ed è stata protagonista di successi esaltanti tra cui la medaglia d’oro ai Mondiali del 2002 e la Coppa del Mondo del 2007 in Giappone. E’ la testimonial più autorevole di uno sport dove ASICS è riconosciuto come marchio protagonista da sempre, fornendo alle atlete ed agli atleti azzurri i migliori prodotti.

STEFANO BALDINI – MARATONA
Azzurro intenso, come la maglia della nazionale che il maratoneta emiliano ha indossato nei suoi più grandi successi. Azzurro abbinato al classico blu e vivaci inserti verde brillante.

Maratoneta italiano, è uno degli atleti più medagliati della storia dell’atletica italiana. Ha scritto una delle pagine più importanti dello sport ad Atene nel 2004, vincendo la maratona più attesa della storia. Il suo arrivo in solitaria nel leggendario stadio Panathinaiko è ancora negli occhi di tutti: indimenticabile la sua premiazione durante la cerimonia di chiusura dei Giochi, vestito ASICS dalla testa ai piedi…
Stefano ha conquistato inoltre due medaglie d’oro agli Europei e due medaglie di bronzo ai Mondiali, ed ha concluso con grande orgoglio la maratona olimpica di Pechino, pur essendo in condizioni di forma precarie.

MARA SANTANGELO – TENNIS
Ama il rosso questa giovane tennista. Forse perché le ricorda il colore dei campi sui quali ha collezionato i primi successi, dagli Internazionali di Roma fino alle soddisfazioni di Roland Garros.

Mara è una delle tenniste italiane più forti. Si è affermata nel circuito WTA nel 2004 raggiungendo gli ottavi di finale degli Australian Open. Doppista fenomenale, ha vinto nel 2007 il Roland Garros. Mara ha introdotto con grande successo nel Tennis il marchio ASICS, che si è presentato negli ultimi anni agguerrito e con un prodotto altamente tecnico.

FABIO GROSSO – CALCIO
Campione del Mondo nel 2006 in Germania, ora gioca nel Lione. La sua tuta è blu/bianca/rossa proprio come i colori del Club in cui milita e con il quale vince un trofeo dopo l’altro.

Calciatore del Lione e della Nazionale Italiana, è stato campione del Mondo nel 2006 in Germania. E’ un difensore di fascia sinistra con il vizio del gol, tanto che ne ha segnati più di 30 nella sua carriera.  Ha vinto numerosi trofei, tra cui il Campionato in Italia con l’Inter e in Francia con il Lione e ovviamente la Coppa del Mondo del 2006 in Germania. Tutti i tifosi italiani lo ricordano per lo splendido gol in semifinale con la Germania e il suo urlo liberatorio: in finale ha calciato il rigore vincente con le sue scarpe da calcio ASICS:

ALEX SCHWAZER – MARCIA
Giovane e moderno, il neo campione olimpico a Pechino sceglie colori vivaci e prorompenti, proprio come la sua grinta in pista. Fondo nero illuminato da dettagli arancio fluo per la sua tuta USA.

Marciatore altoatesino, è uno degli atleti italiani dalle maggiori potenzialità in assoluto. Splendido dominatore della 50 km di marcia ai Giochi Olimpici di Pechino, il suo arrivo in lacrime ha commosso l’Italia intera. Hai doti naturali strepitose, a riposo il suo cuore batte 29 volte al minuto, questo gli consente di raggiungere soglie di resistenza altissime. E’ famoso per la sua tenacia e costanza negli allenamenti, da sempre marcia con le scarpe ASICS. Ha vinto anche 2 medaglie di bronzo ai Mondiali: impressionò di lui la rabbia per essere arrivato terzo a Osaka 2007; gareggia sempre per vincere….

WOUT WIJSMANS – PALLAVOLO
Il colosso belga della pallavolo, sceglie il nero con dettagli a contrasto verde fluo e blu elettrico per la sua tuta.

Pallavolista belga della Bre Banca Lannutti Cuneo, è nato ad Hasselt (Belgio) il I7 luglio I977.
Dal 2000 ad oggi è il terzo miglior marcatore del campionato di serie AI: ha realizzato più di 4300 punti in carriera. Nel suo palmares troviamo 2 Coppe Italia e una Champions League. Gioca da sei stagioni a Cuneo, la città che ospita la sede di ASICS Italia. Il legame con la città e con lo sport ci unisce in un modo profondo.

ANTONIO DI NATALE – CALCIO
Da buon napoletano non dimentica il cielo azzurro della sua città natale, né la maglia della nazionale che porta con sempre gran fierezza. E’ infatti questo il colore dei dettagli della tuta bianca e blu scelta da Totò.

Calciatore dell’Udinese e della Nazionale Italiana, ha realizzato più di 80 gol in serie A. Ha esordito in Nazionale nel 2002 e da allora ha collezionato 25 presenze e 9 gol. E’ il capitano dell’Udinese, ha trascinato la squadra friulana verso importanti traguardi come il quarto posto in campionato e le qualificazioni in Champions League. Da quattro anni è il testimonial di ASICS, che lo ha accompagnato nella sua esplosione definitiva nel grande calcio.

CAROLINA KOSTNER – PATTINAGGIO
Grande personaggio sportivo ma anche pubblico, Carolina è molto amata a tutti i livelli. Elegante e raffinata, come i colori che ha voluto per la sua tuta ASICS. Un insolito e squillante accostamento: blu, bianco  e viola per un effetto inconsueto.

La più grande campionessa italiana di pattinaggio di figura. Nata a Bolzano l’8 febbraio I987, è l’icona della grazia e dell’armonia applicata allo sport, tanto da entrare nel cuore degli italiani che la riconoscono come una delle sportive più rappresentative, un modello per tante ragazzine. Campionessa europea in carica per il secondo anno consecutivo.  Ragazza dolcissima ma tenace, da molti anni ha scelto ASICS per la sua dura preparazione atletica e per i momenti di relax nel tempo libero.

ANTONIETTA DIMARTINO – SALTO IN ALTO
Fresca e femminile. Il modello scelto da Antonietta ricorda le profondità marine della magica Costiera Amalfitana. Verde acqua, grigio e dettagli gialli e viola.

Saltatrice in alto campana, ha cancellato dall’albo dei primati italiani una leggenda dell’atletica italiana come Sara Simeoni. Nel 2007 ha infatti ottenuto il record italiano di salto in alto con 2,03 m, misura che le ha permesso di conquistare una straordinaria medaglia d’argento ai Mondiali di Osaka. A confronto con le sue colleghe saltatrici non è altissima, ma ha un differenziale di salto (misura saltata-altezza dell’atleta) incredibile: 34 cm, il più alto di tutto il circuito.
Vuol dire che riesce a saltare 34 cm sopra la sua testa…. Ha subito molti infortuni nella sua carriera, ma è sempre riuscita a recuperare con grande forza d’animo e grazie alla sua fede cristiana.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy