I gioielli di Luisa Valentini

La bellezza salverà il mondo? I gioielli da sogno di Luisa Valentini

Gioielli donna:Luisa Valentini e Stefania Sacchi ci guidano in un’avventura a tutto tondo verso il recupero della bellezza in piccole sculture da indossare.

Con questa fine anno tutti noi siamo concentrati sui grandi cambiamenti, c’e’ chi parla di profezie, chi di un ritorno a valori veri, autentici, puri, e chi dice che sarà la bellezza a salvare il mondo.

Guardando i gioielli di Luisa Valentini la mente corre alla rinascita, al senso estetico ma ricco di poesia, alla spiritualità.

Come in un volo pindarico la luce della perla prende vita dalla materia e sprigiona il suo calore, la sua intensità e la sua energia.

Oggi vi guidiamo nella scoperta di autentici capolavori fatti di passione ed entusiasmo, un percorso unico, una vera avventura di due donne straordinarie che hanno saputo regalare la loro empatia e la loro sensibilità alle creazioni, scopriamo il vero “cuore della materia”.

Luisa Valentini e Stefania Sacchi ci guidano in un’avventura a tutto tondo verso il recupero della bellezza in piccole sculture da indossare.

Unite da una continua e costante meraviglia nei confronti della geometria  che attraversa il mondo naturale, tanto nel micro quanto nel macrocosmo, e convinte che l’armonia e la bellezza compiano il miracolo di scaldare il cuore, abbiamo deciso di ‘unire le nostre forze’
ed iniziare una stretta e divertita collaborazione per creare piccole sculture da indossare
sul corpo: collo, spalla ed orecchie – collane, spille ed orecchini.

Ci ritroviamo quindi  insieme a studiare, progettare e realizzare ‘monili’ che dalla natura prendono spunto, per  divenire in qualche modo ‘gangli di energia’, leggeri ma forti segni del nostro essere natura

Elementi che, per trovare armonia e completezza, hanno necessariamente bisogno del loro completamento nella  persona che li indossa.

Il materiale contribuisce in maniera decisiva al progetto.

Foglie, petali, foglie ed altre forme, anche apparentemente astratte, ma sempre di sovradimensionate misure, vengono tagliate con il plasma e modellate, per poi essere assemblate in composizioni sintetiche e materiche al contempo.

L’acciaio assume sfumature violacee, brunite e rosate, attraverso la combustione del carbonio operata con il cannello. Queste diverse naturali colorazioni tendono ad  ammorbidire l’apparente freddezza, mentre le perle, il corallo ed i turchesi apportano un tocco di colore, che rende ‘vivo’ il pezzo.

Talvolta, nel caso di sculture per il collo, si ricorre al tondo cavo elettrico, nero e morbido, che riporta ancora stampate astruse sigle che ne denunciano l’appartenenza ad un’altra sfera di vissuto.

Accanto alle ‘gioie’ metalliche vi sono quelle realizzate con il feltro.

Leggère, morbide, possono raggiungere dimensioni maggiori: sovradimensionate, perché il materiale lo consente.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy