TONY WARD: ORIGAMI E CRISTALLI CONTRO LA VIOLENZA

Tony Ward, lo stilista del lusso, ha dedicato la sua Collezione Haute Couture F/W 2009-2010  a tutte le donne vittime di maltrattamenti.
ORIGAMI E CRISTALLI CONTRO LA VIOLENZA. IL LUSSO SPOSA LA SOLIDARIETA’.

Lusso raffinato, abiti sontuosi, dettagli tanto preziosi da rendere ogni capo un gioiello di alta gamma. La ricerca, la creatività e la genialità artigianale dell’ultima straordinaria Collezione hanno impegnato Tony Ward per oltre quattro mesi. Ogni abito è stato realizzato con tessuti italiani, come sempre disegnati personalmente dallo stilista e prodotti dai maestri tessutai del comasco.
Oltre 40 le proposte in passerella: una Collezione dai mille riflessi, ispirata agli elementi della natura – piume, nidi d’ape, rametti di corallo – che arricchiscono con semplicità ed eleganza ogni abito e ne fanno un’opera d’arte. Un tripudio di origami, che lo stilista ha ricreato prendendo ispirazione dai giochi di carta realizzati da uno dei suoi figli di soli 11 anni.
Nero, grigio, marrone, argento, rosa, rosso fragola fino al blu, i colori. Giochi di specchi e colori per abiti dalle mille sfaccettature, caleidoscopici, frutto di un lavoro da amanuense, che solo la perizia e la pazienza dello stilista e dei suoi sarti hanno saputo tradurre in una Collezione che inaugura una nuova fase creativa dello stilista.
L’ultima creazione è stata un’esplosione di lusso sfrenato: l’abito da sposa. Oltre 1.000 ore di lavoro, 150 metri di seta, migliaia di cristalli swarovski incastonati in milioni di piccolissime foglie di organza di 8 millimetri ognuna, minuziosamente cucite a mano ed applicate ad una ad una su una gonna vaporosa che mette in risalto un corpo elegante e sinuoso. Una sposa che per la prima volta ha visto lo stilista in passerella. Una sposa che Tony Ward ha dedicato a tutte le donne maltrattate e vittime di violenza, che hanno il diritto di essere aiutate a ricominciare a vivere e a sognare.
È stata una Collezione che ha esaltato la femminilità e che ha anche voluto trasmettere un forte messaggio di impegno sociale.

“Il mio pensiero – ha dichiarato Tony Ward – è sempre rivolto a tutte le donne, ma quest’anno in particolare a coloro che proprio per la loro femminilità, sono state vittime di violenze e maltrattamenti. Il mio lavoro è un esercizio che vorrebbe insegnare il ‘piacere di sentirsi donna’, bella, amata, desiderata e mai violata né offesa dalla brutalità dell’uomo”.

Guardare la collezione Haute Couture 2009/2010 di Tony Ward è come guardare la luce che si riflette sugli specchi. È una Collezione con un numero definito di piccoli dettagli ed un numero indefinito di combinazioni.
Come conciliare il paradosso dell’alleanza tra ricchezza e semplicità? Lo sguardo è stupefatto davanti a questo movimento di abiti che sfilano elegantemente, abiti che riconciliano i termini apparentemente opposti del perdurare e del cambiamento, dell’uguaglianza e della differenza.
Una donna caleidoscopica.
Essere unica, essere differente, vedersi avvolta da stoffe leggere, da abiti di mussola o di garza vaporosa.
Essere desiderata, essere amata, vedersi avvolta in abiti impero dal gusto romantico, oppure essere modellata da una linea che lascia indovinare la perfezione e la sensualità di un corpo sublime.
Essere donna è posare sulla seta di stoffe, di piume, di foglie che ricordano i colori della natura: argento come l’alba, bianca come l’aurora della vita, d’oro come il sorgere del sole, rosa come la svolta di un sentiero, grigia come il crepuscolo, nera come la notte.
Nidi d’ape decorano i corpetti e rivelano il lavoro meticoloso di un alveare che, sulla base di un numero definito di elementi, si moltiplica in tante figure differenti.
Ogni modello ricorda la magica atmosfera dell’inverno rappresentata come un viaggio affascinante, uno sguardo di frammenti di vetri colorati in movimento, che producono infinite combinazioni di belle immagini.
Ora il genio dello stilista dà un esempio concreto e simbolico al suo lavoro. Tony Ward ha creato il nuovo da una semplice riorganizzazione di ciò che già esisteva prima.
Una Collezione come un carismatico caleidoscopio di sogni che ancora una volta ha interpretato l’insuperabile seduzione della Couture. 
 

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy