SFILATE

Cerca
Close this search box.

Miu Miu apre a Zurigo

Miu Miu ha aperto il suo primo negozio in Svizzera a Zurigo, una delle più importanti capitali finanziarie europee e simbolo di eccellente qualità di vita nel mondo.
Quella di Zurigo rappresenta l’ultima in ordine temporale di una serie di importanti aperture in nuovi mercati per il marchio Miu Miu, che sta attuando una strategia di forte espansione e, solo nell’ultimo anno, è sbarcato con una presenza diretta in Spagna (Madrid), Turchia (Istanbul) e Cina (Shenzhen).
Il nuovo negozio Miu Miu, progettato da Roberto Baciocchi, si trova nella Storchengasse, circondata da vicoli acciottolati famosi per i negozi di antiquariato e le gioiellerie di lusso.
Il negozio, che ha una superficie di circa 100 metri quadrati, si estende su un unico livello con un ingresso centrale fiancheggiato da vetrine decorate con il damasco dorato tipico di Miu Miu, fissato sul vetro con borchie di ottone lucidato.
All’interno, ispirandosi alla giustapposizione di tradizione e modernismo che è il tratto distintivo del marchio Miu Miu, altro vetro, borchie in ottone e lo stesso tessuto prezioso ricoprono box, tavoli e banchi espositivi, contrastando con scaffali e binari hi-tech dal pavimento al soffitto. In questo modo, la collezione di abbigliamento, le borse e le calzature sono presentate in modo dinamico e seducente.
Il perfetto equilibrio tra le pareti di scaffali con binari, i box e i tavoli espositivi, crea un’armonia visiva che trasforma lo spazio lungo e stretto in un ambiente luminoso, arioso e ricercato, mentre i colori caldi e un’illuminazione ben studiata creano un’atmosfera allo stesso tempo intima e sofisticata.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…

MIU MIU L’ÉTÉ - ss2023 @Press Office

MIU MIU L’ÉTÉ : la lingerie si indossa come capospalla

La collezione Miu Miu L’Été propone un guardaroba contemporaneo che si ispira al fascino della biancheria intima indossata come capospalla, al rigore della sartoria maschile e alla comodità dell’abbigliamento sportivo, il tutto ridotto alla sua essenza – al minimo indispensabile.