Tattoo Mania

Milano Tattoo Convention: difficile resistere al fascino della body art

Difficile resistere al fascino della body art. Il Tattoo è di moda, perfetto sulla caviglia, ideale abbinarlo a delle scarpe chic di Louboutin o sul fianco.

Milano Tattoo Convention: da Vuitton a Gaultier, difficile resistere al fascino della body art.

Si è conclusa Domenica 10 febbraio la 18° edizione di Milano Tattoo Convention, evento tutto dedicato al mondo dei tatuaggi che ha riunito più di 250 tatuatori da tutto il mondo e migliaia di visitatori. Tre giorni di show, body painting, beauty contest e tanta musica al Quark Hotel, per celebrare una passione che ha oramai contagiato anche il mondo dell’arte e della moda.

L’iconografia “tattoo” è infatti sempre più spesso oggetto di ispirazione da parte dei designer, ed entra sotto forma di stampa nei nostri guardaroba, ma anche nelle nostre case. E’ il caso di Giopagani Wallpaper per Wall&Decò, le carte da parati che per la collezione 2013 attingono a piene mani nel seducente  mondo “tattoo”. L’architetto Giovanni Pagani disegna fondali di grande suggestione. Nati per segnare in modo indelebile l’ambiente e la materia stessa sulla quale sono stampati, la carta; ma anche per rendere omaggio alla sua grande passione per i tatuaggi.

Anche la moda si lascia affascinare volentieri dalle contaminazioni “tattoo”. Basti pensare a Louis Vuitton che nella collezione 2011 ha collaborato con Scott Campbell. Il tatuatore francese preferito dalle celebrities, ha creato per la maison una special edition dell’iconico bauletto Speedy con un dragone cinese ricamato: un soggetto classico dell’iconografia della body art.

Nella storia moderna del design, nessuno è immune dal fascino del tattoo, nemmeno le multinazionali come Coca Cola. Celebre è la bottiglia della Coca Light disegnata da Jen Paul Gaultier nel 2012. L’enfant terrible della moda, in veste di direttore creativo del brand Coca Cola Light, ha realizzato “Tattoo”: una limited edition di bottiglie completamente ricoperte da tatuaggi, una delle grandi passioni di Gaultier; un tema che ricorre spesso anche nelle sue creazioni di moda e che incontra i favori sia di chi il tattoo lo porta sulla pelle, sia di chi vorrebbe farlo ma, per il momento, preferisce averlo sulla borsetta, in casa su una carta da parati o su una bottiglia da collezione.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy