Sulle passerelle milanesi, Mila Schon porta quel “touch” che è riassunto di un’eleganza decisa , progettuale, seduttiva.

Quattro shapes e linguaggi accompagnano i capi.

La pelle indossata alla maniera byker si presta ad essere il materiale ideale  per abiti, sopra e sotto,  tute alla Eva Kant e overcoat, alcuni dei quali arricchiti da originali Bells Sleeves .

Il dettaglio di stile? Le maniche a campana ma anche intarsi di pelliccia sia per il giorno che per la sera.

La decisione dei volumi, i tessuti importanti,  le forme ridotte, le balze mini e macro e i total Black  si alternano ai trasparenti, nella parte della collezione definita See Thru Peplum.

Filo conduttore di colore: il marrone, l’arancio e il nero che si incontrano e si alternano anche nelle stampe d’archivio “Maiolica”  – per la sera anche con ricami a pioggia di strass per un concetto di Sparkling Lights.

› torna al calendario di Milano Moda Donna – Autunno/Inverno 2013/14

Categorie: Sfilate Donna Tag: , , .

Articolo pubblicato da
in data: