CUCINELLI ‘LA RIPRESA ECONOMICA PASSA ATTRAVERSO I VALORI’

BRUNELLO CUCINELLI "LA RIPRESA ECONOMICA E MORALE PASSA ATTRAVERSO IL NUOVO APPREZZAMENTO DEI VALORI DELL’UOMO, DOVE IL LAVORO, FINALIZZATO AL BENE COMUNE, TRASCENDE E SUBLIMA LA MATERIA".

«Fiducioso in tale idea, vorrei che si inaugurasse, qui ed ora, una nuova epoca sotto il profilo economico e filosofico, un’epoca nella quale l’impresa e la cultura vivessero un orizzonte nuovo di speranza. Vorrei parlare di come, proprio adesso sia possibile, e quindi doveroso, un risorgere economico, morale, civileŠ» – Commenta Brunello Cucinelli –

Questa filosofia dell’uomo, prima ancora che dell’impresa, porta ad un dialogo tra Cucinelli e gli oltre 500 collaboratori della sua azienda, per riflettere su due grandi uomini, uno dei nostri tempi ed uno del passato, scelti come simboli classici dei valori umani: da un lato il nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America, Barak Obama, dall’altro Marco Aurelio, l’imperatore che fu responsabile dei destini di tutto il mondo allora conosciuto. Tra loro, come in un sogno ideale, Brunello Cucinelli immagina un dialogo di virtù, forza, e filosofia, sogno del quale ha parlato agli oltre 500 tra donne ed uomini che ogni giorno lavorano con lui  fianco a fianco.

La parola rivolta da Brunello Cucinelli ai suoi collaboratori dura da anni, antica e sempre nuova, sul tema dei valori umani e della filosofia, e oggi trova in Barak Obama lo specchio di un uomo portatore di valori non materiali, senza tempo, un uomo nelle cui parole avvertiamo l’eco di una classicità che come un ponte immenso attraversa la storia e conduce fino al pensiero dell’imperatore filosofo Marco Aurelio. La dimensione del tempo non esiste più, tutto è possibile nel sogno: «Tra questi due uomini mi piace immaginare, come in una visione di speranza, qualcosa di simile ad un dialogo, virtuale per la storia, ma concreto e tangibile per il futuro del mondo». Ecco il tenore del loro dialogo: necessità dell’azione, inesauribilità della forza vitale, fede nelle cose grandi, libertà dalle cose meschine, giusto rapporto con i beni materiali, fratellanza, obiettività del giudizio, disponibilità ad ascoltare e a cambiare. Come dire: Anima Mundi.

In una conferenza tenuta a Roma per l’inaugurazione della sua boutique monomarca Brunello Cucinelli ha espresso il convincimento che l’attuale crisi economica possa divenire, divenga infatti, «un’opportunità storica per ripensare al luogo ideale dell’uomo, quel luogo non etica e profitto non possono essere tra loro mai separati, perché sono una sola cosa». È la voce di un imprenditore, che concretamente, ha portato l’azienda di Solomeo a chiudere il biennio 2008-2009 con circa il 30% di incremento e con un giro di affari di oltre 159 milioni di euro.

«Il quadro storico dei nostri giorni, dove il mondo conosciuto coincide ormai con quello reale, dove la chimica ha sostituito la fisica e la tecnologia ha sostituito l’artigianato, è diverso profondamente da quello antico; tuttavia le difficoltà e le incertezze di oggi gettano sul futuro ombre non meno dense di quelle che agitarono il mondo ai tempi di Marco Aurelio. In tale contesto la Storia ha chiamato a guida dell’America Barak Obama. Il suo destino e la sua viva testimonianza hanno suscitato in me una forte emozione ed un’ammirazione che fino ad oggi avevo provato soltanto dinanzi alla grande figura di Marco Aurelio».

Riflessioni, questo il titolo dei pensieri di Brunello Cucinelli, è stato un dono a tutti i collaboratori, insieme all’opera Pensieri di Marco Aurelio, e a una raccolta dei Discorsi del Presidente Barak Obama.

BRUNELLO CUCINELLI: NUOVA BOUTIQUE A ROMA.
Fine settimana romano per Brunello Cucinelli che venerdì 11 settembre, con un evento che coinvolgerà stampa ed amici di sempre, inaugurerà la prima boutique monomarca nella città eterna.
Location ideale per il gusto e lo stile Cucinelli, all’angolo tra via Borgognona e via Bocca di Leone, di fronte allo storico Hotel D’Inghilterra, si aprono le sei grandi vetrine del nuovo negozio di Brunello Cucinelli. Realizzata in partnership con la famiglia Sermoneta, negozianti in Roma da generazioni, la boutique si sviluppa su una superficie di circa 200 metri quadrati, distribuita su due piani con una piccola terrazza profumata di gardenie, tra i tetti di Roma.
Un contenitore neutro, realizzato con materiali naturali dalle tinte chiare, lascia spazio all’inserimento di mobili della tradizione umbra, re-interpretati in chiave moderna.
Innegabile il fascino che pervade l’aria di strade e piazze che vivono, da millenni, le pagine principali della storia, dell’arte e della letteratura. La città di Romolo e Remo che ha accolto per secoli con tolleranza ed apertura, culture da tutto il mondo, si avvicina allo spirito e agli ideali dell’azienda di Solomeo, conosciuta per la sacralità con la quale affronta i temi di dignità e rispetto dell’uomo.
"Roma racchiude un fascino intrinseco nel proprio nome. Qui tutto parla di storia e di uno splendore mai sopito nel tempo – commenta Cucinelli – è la città di molti dei miei maestri di vita, tra i quali Adriano che, sentendosi responsabile delle bellezze del mondo, ha contribuito a rendere la città uno scrigno che racchiude meraviglie senza tempo. E’ qui che è nata la prima forma di democrazia: in questi luoghi già duemila anni fa, si parlava di morale, di tolleranza, di giustizia"
"ŠTu non potrai mai vedere nulla più grande di Roma, scriveva Orazio nel Carmen Saeculare voluto dall’Imperatore Augusto per celebrare la venuta dell’età dell’oro. E’ così che mi piace immaginare Roma – dice Cucinelli –  urbe nobile e civile: maestra di tolleranza nei secoli".
Il Gruppo Cucinelli conta 460 dipendenti ed ha chiuso il 2008 con un fatturato di 144 mil/eur con una crescita nel 2009 stimata del 10%.
Sono previste aperture a New York (Madison Avenue), Miami, Knokke, Monaco e Dubai. Mentre a Tokyo, nel nobile quartiere di Aoyama, è stata aperta pochi giorni fa la prima boutique monomarca in Giappone con una cerimonia inaugurale che ha richiamato personalità da tutta la nazione.
Due nuovi prestigiosi indirizzi in cui le atmosfere ed i valori dell’Umbria si fondono e si inseriscono nel tessuto storico e architettonico locale. "Vorrei che i nostri negozi fossero ambasciatori della nostra stimata Italia, del nostro stile ma soprattutto di una filosofia di vita fatta di qualità, artigianalità, creatività, cortesia e semplicità. -Commenta Brunello Cucinelli- Assiomi che  riconducono ad un "mondo possibile" dove l’uomo possa meglio vivere nel rispetto dei grandi ideali".
 

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy