Vera Wang, un nome, una marca, un impero della moda dal valore stimato di oltre un miliardo di dollari.

La 64enne stilista americana di origine cinese, famosissima in tutto il mondo per i suoi abiti da sposa, e che ha ampliato il suo business ad altri articoli di abbigliamento ed accessori quali scarpe, gioielli, occhiali e cosmetici, con un target molto vario che va dal lusso a oggetti disponibili anche per la grande maggioranza delle persone, si racconta e racconta il suo lavoro.

Il suo cammino nel mondo della moda, a quanto dice lei stessa è avvenuto con passi successivi.

” Ho costruito il mio impero, mattone dopo mattone, negozio dopo negozio, cliente dopo cliente ” dice Vera Wang parlando del suo lavoro di imprenditrice oltre che di stilista.

Ha iniziato a  lavorare presso la rivista di moda Vogue, dove ha collaborato per 16 anni , diventando una dei più giovani redattori, ma non riuscendo ad ottenere la posizione di capo redattore ha scelto di lasciare la rivista e di seguire la sua strada,  che l’ha portata da  Yves Saint Laurent.

Nel 1990 ha aperto il suo primo atelier di abiti da sposa a New York, sulla centralissima Madison Avenue.

La Wang è stata anche una promessa del pattinaggio americano, tanto che in gioventu’ era quasi riuscita a partecipare alle olimpiadi invernali del 1968 con la squadra olimpica americana.

Anche da questa esperienza, dice Vera Wang, ho tratto un notevole insegnamento. “Quando si cade giù, se vuoi essere una vera pattinatrice, devi rialzarti e partire di nuovo. Non ci si lascia scoraggiare “.
Questa la sua sintesi. Una grande ispirazione per lei, che nella sua azienda si occupa anche della parte business, oltre che di quella creativa, viene anche dal padre, che dopo essere immigrato negli USA da Shangai, ha fatto successo in campo farmaceutico.

Di certo, come lei ammette, vedere da vicino la crescita delle compagnie di suo padre ha avuto un effetto subliminale positivo.

La madre invece ha propiziato il suo contatto con il mondo della moda, portandola per la prima volta ad uno spettacolo di moda organizzato da Yves Saint Laurent, casa per la quale avrebbe poi lavorato.

Vera Wang non ha dimenticato comunque la sua collaborazione con Vogue, definendola una formazione professionale senza eguali al mondo nel campo della moda.

Categorie: Fashion News Tag: .

Articolo pubblicato da
in data: