'Borse d’Artista'

Una donna, una biologa, una creativa crea le ‘Borse d’Artista’

Roma si prepara ad ospitare un vernissage che promette da subito di essere chic. Protagoniste infatti saranno le “Borse” di Marina Santaniello

Roma si prepara ad ospitare un vernissage che promette da subito di essere chic.
Protagoniste infatti saranno le “Borse” di Marina Santaniello, che si racconteranno in un appuntamento molto particolare.

A parlare saranno infatti loro, le borse!

Borse esclusive, portate in passerella da donne di tutte le età, proposte, restaurate e rivisitate da una donna … un po’ artista, un po’ stilista … una persona unica, da incontrare e da conoscere.

Una donna capace di parlare alle donne attraverso l’oggetto dei desideri piu’ amati di sempre.
E Marina Santaniello lo fa con il sorriso romano.
Una donna che ha ti conquista per il suo amore per la Città Eterna, per il  marito ed i due figli e tre nipoti.
Una biologa, ma è anche una creativa autentica con una predisposizione infinita per l’arte.

La passione per le avanguardie artistiche del ‘900 e per gli oggetti vintage, l’ha portata a personalizzare e a valorizzare le “Borse” che sceglie per restaurarle sui banchetti dei mercatini o nei negozi dell’usato, spesso sono regali riciclati o dimenticati in angoli di soffitte polverose, appartengono agli anni ’50 o ’60 e sicuramente … hanno già vissuto molte vite.

Il 19 giugno, nella fucina creativa del Millepiani Coworking di Roma, Marina Santaniello presenterà così le sue nuove “Borse d’Artista” interpretate e portate in passerella da 13 donne di tutte le età, rappresentative del caleidoscopico mondo femminile.

La nuova collezione nasce come prosecuzione evolutivo del progetto “Vizi e Virtù della donna” presentato nel 2011, nel quale le borse furono create e realizzate interpretando il mondo femminile e tutte le sue sfaccettature, focalizzando in modo particolare il punto di vista delle donne.

Stavolta l’attenzione di Marina si sposta sul mondo degli uomini: “Dico Donna, Dico Rosso, Dico Labbra”.

Sette uomini intervistati dall’artista raccontano, confessano, riflettono sul “femminile”. Le libere associazioni maschili i loro pensieri, i loro sentimenti, i loro ideali e le incomprensioni sono state tradotte e rappresentate in immagini, colori e forme sulla migliore amica della donna: “La Borsa”.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy