Raffaella Carrà, 70 anni di successi

Carramba che sorpresa. Auguri Raffaella Carrà, 70 anni di successi

Carramba che sorpresa. Auguri Raffaella Carrà, 70 anni di successi. una donna, una professionista, un mito. vera icona nazionalea

Intramontabile icona di stile, tornata sugli schermi televisivi nei mesi scorsi come vocal coach del talent di Rai 2 “The Voice”, Raffaella Maria Roberta Pelloni, conosciuta in tutto il mondo come Raffaella Carrà, compie 70 anni.

Showgirl, attrice, conduttrice, cantante, la “Raffa Nazionale” è un’artista eclettica dall’animo sbarazzino, tanto esuberante, autoironica, allegra e spensierata sotto i riflettori, quanto riservata e discreta nella vita privata. A lei Rai Teche dedicherà uno speciale web, mentre sul canale Diva Universal andrà in onda, in omaggio alla sua carriera, uno speciale di “Donne nel Mito”.

Il caschetto biondo più amato della tv nasce a Bologna il 18 giugno del 1943 e trascorre la sua infanzia a Bellaria. La sua carriera comincia molto presto: a soli 9 anni infatti, dopo aver abbandonato il sogno di diventare ballerina, compare in diverse pellicole cinematografiche, tra le quali “I compagni” di Monicelli. Recita anche con Marcello Mastroianni, Gino Cervi e, ad Hollywood, con Frank Sinatra in “Il colonnello Von Ryan”. Ma il successo arriva con la televisione, e in particolare con il programma “Io Agata e tu”.

La troviamo poi a “Canzonissima”, prima accanto a Corrado, poi da sola: quì lancia il “Tuca Tuca”, ballo divenuto un cult per quell’ombelico scoperto ancora oggi indimenticabile. Altro grande successo è lo show “Milleluci“, che conduce insieme a Mina. Un incontro importante è poi quello con Gianni Boncompagni, suo compagno sia nella vita sia sul lavoro.

È lui infatti ad avere l’idea di affidare alla Raffa il primo programma di mezzogiorno della Rai, “Pronto, Raffaella?”, e ad inventare il gioco dei fagioli: lo scopo del programma era quello di indovinare quanti fagioli erano contenuti nel barattolo di vetro in primo piano sullo schermo. All’inizio degli anni ’90 la Carrà si trasferisce in Spagna, dove ha un successo strepitoso con il programma “Hola Raffaella”. Tornata in Italia conduce “Carramba Che Sorpresa” e “Carramba Che Fortuna”, che la riconfermano regina assoluta del sabato sera. Negli ultimi anni ha inoltre spopolato anche tra i giovanissimi grazie a Tiziano Ferro, che le ha dedicato la hit “E Raffaella canta”, e a Bob Sinclar, che in “A far l’amore” ha remixato il grande successo degli anni ’70 “Forte forte forte”.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy