Generalmente ogni sposa desidera essere meravigliosa e unica nel suo giorno speciale, ma a volte troppa originalità sconfina in qualcosa di scioccante che non sempre ottiene l’effetto sperato. Soprattutto se a sposarsi sono le star del rock, la cerimonia ‘alternativa’ è doverosa, con risultati che vanno dal glam-rock da ricordare fino al trash-cheap che invece non riusciamo proprio a dimenticare!

Ecco alcuni dei matrimoni di rockstar che hanno fatto epoca.

Iniziamo con un matrimonio dove, una volta tanto, non è la sposa a rubare la scena per eccentricità, bensì lo sposo. Sono Kurt Cobain e Courtney Love, la coppia più ‘grunge’ degli anni ’90 che si è sposata sulla meravigliosa spiaggia di Waikiki, alle Hawaii. Lei con un abitino verde acqua appartenuto alla travagliata attrice Frances Farmer, Kurt Cobain semplicemente… in pigiama.  Il frontman dei Nirvana dichiarò successivamente che quel giorno si sentiva troppo pigro per indossare uno smoking.

Nel matrimonio celebrato tra Dita von Teese e Marilyn Manson, invece, c’è un perfetto equilibrio tra gli sposi in quanto ad eccentricità e fedeltà ai loro rispettivi caratteri. Dita avvolta in un bellissimo abito di Vivienne Westwood in cangiante taffetà color porpora, Manson in un John Galliano dall’allure molto gotica e vampiresca. Non certo gli outfit che ci si aspetta per un matrimonio, ma vista la particolarità dei soggetti in questione, ci limiteremo a dire che poteva andare molto peggio.

Peggio di così, invece, Pamela Anderson non poteva fare! La bella bagnina di Baywatch ha sfidato tutte le convenzioni dicendo sì al musicista Kid Rock sulla spiaggia di Saint Tropez, indossando un ridottissimo bikini bianco, tacco 13 a prova di sabbia e, tocco di classe, un cappello da capitano da fare invidia a tutto l’equipaggio di Love Boat. Lo sposo non era da meno, optando per jeans, cappello fedora e petto nudo. Gli accessori? Flute di champagne per lei, bottiglia di birra e sigaro per lui.

Molto più glam e sofisticato il primo matrimonio di Mick Jagger, siamo sempre in Francia, a Saint Tropez, ma questa volta i bikini sono banditi. A dettare le regole è Yves Saint Lauren che disegna per Bianca Jagger un tailleur da sposa che farà scuola. Assolutamente anticonformista per quei tempi (era il 1971) e decisamente tres-chic, il look da sposa di Bianca ha liberato le donne dai convenzionali e castigatissimi abiti da cerimonia, trasmettendo in messaggio che la sposa può essere anche un sexy e desiderabile.

Concludiamo con una cerimonia che più che un matrimonio è il testamento di un’epoca. Il comune denominatore che unisce in matrimonio Heather Locklear e Tommy Lee è la lacca! Basta guardare le improbabili pettinature delle due star per capire che siamo all’inizio dei ruggenti anni ’80. Le acconciature, i pizzi e le trine sono molto neo-romantic; mentre l’abito di Heather, avvolgente come un guanto e dotato di strategiche aperture laterali, è talmente prorompente da far impallidire l’abito tenuto insieme da spille di Elizabeth Hurley, disegnato da Versace.
Foto credit – Stilevanity

Categorie: Moda Sposi Tag: , .

Articolo pubblicato da
in data: