Brad Pitt: per la prima volta a Mosca

Brad Pitt: per la prima volta a Mosca per il MIFF con World War Z

Brad Pitt: per la prima volta a Mosca per il Moscow International Film Festival. Ed l film potrebbe non dispiacere affatto a Putin

Brad Pitt è arrivato in Russia per  presentare World War Z alla 35esima edizione dell’attesissimo “Moscow International Film Festival”.

Dopo l’anteprima newyorkese, saltando Rio, l’attore è sbarcato direttamente a Mosca per il 35 ° Festival Internazionale del Cinema di Mosca (MIFF), uno dei più antichi festival cinematografici d’Europa.

Il programma del concorso prevede 16 film provenienti da Russia, Paesi Bassi, Polonia, Italia, Spagna, Turchia, Svizzera, Giappone, Georgia, Francia, Serbia, Germania, Ungheria, Corea del Sud, Brasile e Regno Unito.

La premiere russa di World War Z, sarà parte del Grand Opening del MIFF 2013.  

In Italia uscirà a breve l’ultimo capitolo cinematografico basato sulla crisi mondiale degli zombie, che ormai da svariati anni, tra serie televisive e film, ha recuperato terreno in quanto genere di massa rispetto a licantropi, vampiri e altre creature fantastiche del terrore.

Il riferimento va ovviamente a World War Z, film interpretato, diretto e prodotto da Brad Pitt, che nel film è un agente delle Nazioni Unite, in missione per scovare il luogo in cui l’infezione ha avuto inizio, così da concedere al mondo la possibilità di creare un antidoto e guadagnarsi così la salvezza.

Tratto dal romanzo di Max Brooks, figlio di Mel, World War Z offre al pubblico quella più evoluta forma di zombie già apprezzata in 28 giorni dopo, dunque più veloci e per questo più pericolosi.

Sorretto soprattutto dall’onda di fama guadagnata da questa specifica categoria dell’horror grazie a The Walking Dead, serie tv e fumetto, Brad Pitt potrà di certo tener testa all’altro grande titolo che nei prossimi giorni farà di certo registrare numeri da capogiro al botteghino, L’uomo d’acciaio.

Mancano ancora un po’ di giorni prima del debutto in Italia e nel frattempo il pubblico nostrano può godersi i video sparsi per il web delle presentazioni che il bel Pitt sta realizzando in giro per il mondo.

Dopo New York sarebbe toccato a Rio ma, date le circostanze, si è preferito annullare l’evento e recarsi nella Mosca di Putin, al quale l’impostazione politica del film, che quasi annulla il potere delle realtà nazionali, potrebbe non dispiacere affatto.

Scopri tante curiosità interessanti su Sfilate.it

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy