Mi presti casa tua?

Casa vacanze è di moda lo scambio. Mi presti casa tua?

La tendenza a snobbare i soggiorni in hotel è sempre più diffusa tra i vacanzieri sparsi per il mondo. Si sta formando un nuovo popolo di villeggianti

La tendenza a snobbare i soggiorni in hotel è sempre più diffusa tra i vacanzieri sparsi per il mondo. Si sta formando un nuovo popolo di villeggianti esigenti, informati e seriamente intenzionati ad evitare pernottamenti in hotel!

Spesso i prezzi di sistemazioni appena decenti incidono troppo sul costo delle vacanze e sta nascendo un nuovo tipo di baratto da parte di chi alla vacanza non vuole (giustamente) rinunciare: lo scambio di casa. L’idea è semplice quanto, a prima vista, difficile da realizzare.

Ma se esistesse un sito specializzato per aiutarci in una simile impresa, non sarebbe tutto più facile? Naturalmente un sito del genere esiste e si chiama mytwinplace.com, ideato all’inizio dell’anno da due viaggiatori ‘visionari’, Jean Noel Saunier e Xavier Laballos, che hanno saputo accogliere ed interpretare la richiesta di un numero crescente di viaggiatori.

Basta registrarsi al sito per accedere ad un elenco di destinazioni in tutto il mondo, dove padroni di casa compiacenti sono disposti a scambiare la loro abitazione con la vostra. La casa in oggetto potrà anche essere una seconda casa, in questo modo lo scambio non dovrà avvenire per forza in date concomitanti, rendendo tutto più semplice e soprattutto assolutamente gratuito.

Senz’altro un modo nuovo di andare in vacanza, un’opportunità unica di conoscere a fondo il paese in cui viaggiamo entrando nelle case di chi lo vive quotidianamente, senza parlare poi del risparmio di denaro: circa il 70%, tanta è l’incidenza della voce ‘hotel’ nel bilancio di una vacanza.

Il sito offre massima sicurezza e serietà, requisiti obbligatori data la delicatezza del tema, aprire le porte di casa nostra ad estranei non è mai facile. Ma se gli estranei sono attentamente valutati e selezionati dal sito, ecco che tutto appare più semplice e forse addirittura da provare!

Clicca qui per scoprire  tante altre  curiosità interessanti di Sfilate.it

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy