Robbie Williams Superstar a San Siro

Robbie Williams Re a San Siro. In 60 mila ballano al concerto

Robbie Williams superstar a San Siro. In 60 mila ballano e cantano le sue canzoni. Si riprende la Corona l'ex Take That e' lui il RE e incanta. (le foto)

Robbie Williams Superstar a San Siro. In 60 mila ballano e cantano le sue canzoni. Si riprende la Corona l’ex Take That e’ lui il RE e incanta.

Irriverente e frizzante, bello e dannato, ha fatto sognare le ragazzine di un’epoca, ha cantato negli stadi di tutto il mondo con i Take That prima e come solista dopo, in entrambe le occasioni è stato un animale da palco e tutt’ora è amato dal pubblico, di chi stiamo parlando?

Robbie Williams, origine britannica, nato nel febbraio del 1974 a Stoke-on-Trent, cantautore e musicista della scena underground degli anni ’90.

La sua carriera è stata un trionfo fin dagli esordi: con la sua personalità sfacciata non ha mancato di creare scompigli, con la sua bellezza si è conquistato la simpatia del pubblico femminile e con la sua bravura si è aggiudicato un successo che non ha conosciuto staticità.

Per il tour del 2013 ha dedicato una sola tappa all’Italia, scegliendo lo stadio di San Siro a Milano, il 31 Luglio.

Un “tutto esaurito” non è stato difficile ottenerlo: più di cinquantamila persone provenienti da ogni parte d’Italia e una fascia d’età sorprendentemente ampia.

Dai genitori ai ragazzini, dai nonni ai nipoti, incredibile quanto Robbie William sia riuscito, nel corso della sua carriera, a farsi apprezzare da una tipologia di pubblico così ampio.

L’esplosivo cantante, ha tenuto viva l’attenzione di uno stadio come San Siro per più di due ore, per via dei ripetuti bis concessi e dei momenti di incitazione all’orgoglio italiano, invitando i presenti a farsi sentire più dei francesi e più degli spagnoli.

Provocatore e showman, ancora una volta Robbie William ha stupito non solo per le sue canzoni (ha cantato i pezzi più famosi come “Angel”, “Millennium”, “Come Undone” etc.), ma anche per la sua personalità, sempre puntuale a essere stravagante.

Personaggio poliedrico, Robbie Williams, l’icona del pop ha disegnato una collezione di moda, ha dipinto quadri, ha scelto lo yoga per rilassarsi….

Chi non ricorda nel 2011 la collezione Farrel che segno’ l’esordio sulla passerella ?
Il nome Farrell fu un omaggio al nonno Jack Farrell, che faceva il sarto di professione e venne definito da Robbie, nel sito ufficiale, come un uomo onesto, dal grande talento e dalle enormi capacità professionali.

Scopri tutti gli appuntamenti piu’ entusiasmanti su Sfilate.it

Ed ora come ci stupirà?

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy