CUCINELLI RICEVE DAL PRESIDENTE NAPOLITANO PREMIO LEONARDO QUALITA’

In una solenne cerimonia che ha avuto luogo al Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, del Ministro dello Sviluppo Economico On. Claudio Scajola, del Viceministro allo Sviluppo Economico Adolfo Urso, del Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia e del Presidente dell’ICE Umberto Vattani, sono stati conferiti i Premi Leonardo 2009, importanti riconoscimenti assegnati ogni anno dal Comitato Leonardo a personalità italiane o straniere che abbiano contribuito al prestigio dell’immagine dell’Italia nel mondo.

Il Comitato Leonardo, presieduto oggi da Luisa Todini, è nato nel 1993 su iniziativa comune del Sen. Sergio Pininfarina e del Sen. Gianni Agnelli, di Confindustria, dell’ICE e di un gruppo d’imprenditori con l’obiettivo di promuovere e affermare la "Qualità Italia" nel mondo.
Ogni anno il Comitato assegna premi a personalità del mondo imprenditoriale e della cultura che si sono distinti in modo particolare nella valorizzazione dell’eccellenza italiana nel mondo: veri e propri "testimonial d’eccezione" di un modello di comportamento e di uno stile di vita che, dall’abitare al vestire alla filosofia del gusto, dalla ricerca alle innovazioni tecnologiche, porta sempre l’impronta inimitabile del grande patrimonio culturale italiano, anche nell’impresa.

Quest’anno il vincitore del Premio Leonardo 2009 è Gianfelice Rocca, Presidente del Gruppo Techint, tra i leader mondiali nei settori della siderurgia, energia e infrastrutture. Gian Felice Rocca è entrato nel Gruppo Techint nel 1974, diventando Presidente di Techint Spa nel 1988 e nel 1997 nominato Presidente del Gruppo.
Il Gruppo Techint opera con più di 100 società e ha un fatturato superiore a 26 miliardi di dollari, impiegando 60mila persone.

Nel corso della cerimonia di premiazione al Quirinale, sono stati inoltre assegnati gli ambiti Premi Leonardo Qualità Italia ad Anna Maria Artoni (Vice Presidente Artoni Group), Gian Domenico Auricchio (A.D. Gennaro Auricchio S.p.A.), Brunello Cucinelli (Presidente Gruppo Brunello Cucinelli) e Davide Trevisani (Presidente Gruppo Trevi), imprenditori di spicco del ‘Sistema Italia’ che hanno raggiunto, con la loro azienda, rilevanti successi anche sui mercati internazionali.

I Premi Leonardo International 2009 sono stati conferiti a Mikhail Kusnirovich, proprietario dei Magazzini Gum e della Società Bosco dei Ciliegi (Federazione Russa) e a Katsuhiko Machida, Chairman e CEO Sharp Corporation (Giappone), per l’attività, l’impegno imprenditoriale e l’attenzione che da sempre rivolgono all’Italia tramite la propria azienda.

A ricevere il Premio alla Carriera è stata la scienziata Rita Levi Montalcini, esemplare protagonista dell’eccellenza italiana.

Per la prima volta è stato, infine, assegnato un Premio Speciale al Servizio Nazionale della Protezione Civile Italiana, straordinaria espressione delle capacità e della solidarietà del nostro Paese.

Il Comitato Leonardo si propone con un ruolo attivo attraverso svariate iniziative di alto livello, tra cui seminari, conferenze, mostre, contatti internazionali e la concessione di borse di studio a laureandi su temi legati al Made in Italy.
Anche quest’anno, infatti, nel corso della manifestazione sono stati conferiti Premi di Laurea promossi da alcuni Associati, tra cui il Centro di Firenze per la Moda Italiana, il Centro Orafo Il Tarì, la Corneliani F.lli Claudio e Carlalberto S.p.A., la Fondazione Manlio Masi, il GSE – Gestore Servizi Elettrici, la Perini Navi S.p.A., la SIMEST S.p.A. e la Fondazione Gianfranco Ferrè.

I PREMIATI E LE MOTIVAZIONI AL  PREMIO LEONARDO 2009

GIANFELICE ROCCA – PRESIDENTE GRUPPO TECHINT

Gianfelice Rocca si è laureato cum laude in Fisica all’Università di Milano e ha completato gli studi alla Harvard Business School di Boston.
Entra nel Gruppo Techint nel 1974, diventa Presidente di Techint Spa nel 1988, e nel 1997 viene nominato Presidente del Gruppo.
Il Gruppo Techint – tra i leader mondiali nei settori della siderurgia, energia e infrastrutture – opera con più di 100 società e ha un fatturato superiore a 26 miliardi di dollari, impiegando 60mila persone. Le principali società del Gruppo sono: Tenaris leader mondiale nella produzione di tubi di acciaio; Ternium (produzioni piani in acciaio); Tenova (tecnologie per la siderurgia); Techint E&C (progettazione e costruzione centrali elettriche, pipelines e grandi infrastrutture); Tecpetrol (esplorazione, estrazione e distribuzione di oil&gas in America Latina).
Gianfelice Rocca fonda negli anni Novanta l’Istituto Clinico Humanitas, di cui è presidente. Alla struttura ospedaliera si affianca un Centro di ricerca e didattica, che impiega scienziati italiani e stranieri.
Gianfelice Rocca è vicepresidente di Confindustria con delega all’Education e siede nei Consigli di Rcs quotidiani, Buzzi Unicem e Istituto Italiano di Tecnologia. E’ membro della Trilateral Commission, dell’European Advisory Board della Harvard Business School, del comitato esecutivo di Aspen Institute e dell’Advisory board di Allianz Group. E’ Presidente della Fondazione Rocca, che finanzia progetti sociali e iniziative di valorizzazione del patrimonio ambientale in Italia, e della Fondazione Fratelli Agostino ed Enrico Rocca, che realizza analoghi progetti a livello internazionale.
Nel 2007 viene nominato Cavaliere del Lavoro e nel 2009 gli viene conferita la laurea ad honorem in Ingegneria Gestionale dal Politecnico di Milano.

PREMI LEONARDO QUALITA’ ITALIA 2009

GRUPPO BRUNELLO CUCINELLI – BRUNELLO CUCINELLI
La Brunello Cucinelli, fondata nel 1978 come azienda produttrice di cashmere, è oggi uno dei marchi più affermati nel settore del lusso e della moda sport-chic.
Nel 1985 Brunello Cucinelli acquista il Castello Trecentesco di Solomeo, un antico e pittoresco borgo vicino a Perugia.
Attualmente l’azienda opera in due sedi, nello splendido Borgo accuratamente restaurato nello spirito di valorizzare il patrimonio storico-paesaggistico, e una nuova struttura industriale dove complessivamente lavorano quasi 500 dipendenti interni su un indotto di circa 900 collaboratori esterni.  La produzione di circa 870.000 capi all’anno è esclusivamente tutta italiana.
Il fatturato del 2008 è di 144,47 milioni di euro. La quota dell’export è pari al 63,7% del fatturato complessivo. I principali mercati di esportazione sono: Stati Uniti, Europa, Giappone, Russia e Far East.
Brunello Cucinelli, grazie alla sua filosofia di vita e d’impresa, ha creato uno dei gruppi industriali di maggiore successo a livello internazionale basandosi sui valori fondamentali del rispetto delle persone e dell’ambiente, e sulla ricerca costante della bellezza e dell’eccellenza dei prodotti.

ARTONI GROUP – ANNA MARIA ARTONI
Trasparenza, innovazione, presenza diretta sul territorio ed elevata qualità dei servizi offerti. Queste le linee guida di Artoni, azienda emiliana nata nel 1933 come piccola realtà familiare: già alla fine dell’800 gli uomini della famiglia Artoni percorrevano le strade della provincia di Reggio Emilia trasportando merci, materiali per l’edilizia e i sassi per rafforzare gli argini del Po che arrivavano via ferrovia.
Sotto la guida di Luigi, l’azienda ha iniziato il proprio percorso di crescita contrassegnato da una costante  ricerca dell’eccellenza, posizionandosi come leader a livello nazionale per volumi, ampiezza dell’offerta e qualità dei servizi.
Artoni Group è fortemente impegnato nella realizzazione del proprio piano strategico con l’obiettivo di fornire alle imprese un servizio integrato nella distribuzione e nella logistica mantenendo alti standard di qualità ed efficienza, e di affrontare i mercati  internazionali per diventare la porta di ingresso e di uscita delle merci collegando l’Italia al mondo.
Nel segno della continuità rispetto a questi valori,  Anna Maria Artoni ha affiancato il padre Luigi nello sviluppo del Gruppo – di cui il core business è Artoni Trasporti –  che oggi vanta un giro di affari complessivo di  218  milioni di euro,  con  630  risorse impiegate.
Anna Maria Artoni è oggi Vice Presidente del Gruppo,e ricopre l’incarico di Presidente di Confindustria Emilia Romagna dopo essere stata al vertice dei Giovani Imprenditori di Confindustria.

GENNARO AURICCHIO S.p.A.- GIAN DOMENICO AURICCHIO
L’Azienda nasce nel 1877 a San Giuseppe Vesuviano (Napoli) come Società Corrente fondata da Gennaro Auricchio, inventore del "caglio speciale", o come si diceva, del "segreto" di don Gennaro,  che dà al provolone Auricchio il suo sapore unico al mondo. Agli inizi del novecento la fama del Provolone Auricchio si accresce, sia in Italia sia all’estero. L’Azienda nel 2008 ha fatturato 101.189.000 euro ed ha 403 dipendenti. Oltre il 20% del fatturato è costituito dalle esportazioni, delle quali il 60% va in U.S.A., Canada, Australia, Brasile e Venezuela dove l’Auricchio detiene la maggioranza assoluta del mercato; il resto è destinato al mercato europeo. Recentemente i formaggi Auricchio sono arrivati in Russia,Giappone, Cina, India e Messico.
Nel 1992, nonostante il difficile momento congiunturale dell’economia, parte il nuovo rilancio dell’Auricchio. Gian Domenico Auricchio si fa promotore dell’acquisto delle azioni di proprietà dell’altro ramo della famiglia riconducendo la proprietà dell’azienda in un unico soggetto, e diventa Amministratore Delegato dell’azienda.
In pochi anni Auricchio si rinnova e si ingrandisce con impianti di nuovissima generazione. Oggi all’azienda fanno capo quattro unità produttive: Gazzo di Pieve San Giacomo (Cremona);  Somma Vesuviana (Napoli); Scandiano (Reggio Emilia); Macomer (Nuoro); e 5 marchi noti a livello internazionale tra cui Auricchio, Riserva esclusiva Auricchio, e Locatelli, quest’ultimo per il mercato Statunitense.
Gennaro Auricchio SpA è sinonimo di pregio e qualità nel campo dei prodotti caseari in genere. Oggi l’azienda offre una delle gamme più complete di formaggi, dal Provolone, ai principali DOP italiani, ai pecorini freschi e stagionati sino alle ricotte, tutti prodotti con metodi tradizionali e artigianali, ma con la garanzia di un controllo igienico impostato secondo le più moderne disposizioni.
Gennaro Auricchio SpA è una tra le prime dieci industrie casearie italiane.

GRUPPO TREVI – DAVIDE TREVISANI

Il Gruppo TREVI nasce nel 1957 a Cesena su iniziativa di Davide Trevisani, fondatore e mente motrice dell’Azienda, che crea l’Impresa "Palificazioni Trevisani Geom. Davide", attiva nel settore  delle fondazioni speciali nell’industria delle Costruzioni. I due fratelli minori,Gian Luigi e Cesare, entrano successivamente a far parte dell’azienda promuovendo la sua internazionalizzazione soprattutto in Nigeria, Argentina, Singapore, Hong Kong, e specializzandosi nel settore delle perforazioni petrolifere, gas e acqua sino a diventare uno dei Leader mondiali del settore.

Nel 1983 l’Impresa prende il nome attuale di TREVI SpA, e grazie al tenace lavoro dei tre Fratelli Trevisani e al costante impegno e dedizione dei propri Dirigenti e Dipendenti, inizia la costante crescita  sino a costituire nel 1999 la  Trevi Finanziaria Industriale SpA, holding quotata nella Borsa di Milano.
Nel 2007 il Gruppo TREVI – di cui è Presidente il Cav. Lav. Davide Trevisani – ha festeggiato i suoi 50 anni di storia che l’hanno portato a collocarsi tra i primi tre leader mondiali nel settore. Attualmente Gian Luigi e Cesare ricoprono rispettivamente le cariche di Vice Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo, e anche la seconda generazione della Famiglia Trevisani è inserita a pieno titolo nelle attività aziendali.

Il Gruppo TREVI è presente in 80 Paesi nei 5 Continenti, conta circa 6.000 dipendenti di 35 nazionalità e nel 2008 ha fatturato 1.069 milioni di Euro. Ha realizzato opere di grande prestigio nel mondo fra le quali l’Asaki Tunnel in Giappone, la Diga di Ertan in Cina, la nuova Biblioteca Alessandrina in Egitto, le fondazioni del nuovo Ground Zero di New York, e la stabilizzazione della Torre di Pisa.

PREMI LEONARDO INTERNATIONAL 2009
MIKHAIL KUSNIROVICH – PROPRIETARIO MAGAZZINI GUM – FEDERAZIONE RUSSA
L’imprenditore russo Mikhail Kusnirovich, proprietario dei Magazzini Gum e della Società Bosco dei Ciliegi attiva nei settori della moda, beni di consumo e prodotti agro-alimentari, viene insignito del Premio Leonardo International per aver contribuito a promuovere i rapporti economici tra l’Italia e la Russia indicando il Made in Italy come un plus per l’economia russa.

KATSUHIKO MACHIDA – CHAIRMAN & CEO SHARP CORPORATION – GIAPPONE
L’imprenditore giapponese Katzuhiko Machida, CEO Sharp, ritira il Premio Leonardo International per aver contribuito a consolidare le esistenti eccellenti relazioni economiche tra il Giappone e il nostro Paese grazie alla leadership della sua azienda nel settore energetico ed agli investimenti nel fotovoltaico in Italia.

PREMIO LEONARDO ALLA CARRIERA 2009

RITA LEVI MONTALCINI
Senatrice a vita, una grande donna di scienza, un’esemplare protagonista dell’eccellenza italiana che ha dedicato con passione e rigore tutta la sua vita alle ricerche sul sistema nervoso che le sono valse il Premio Nobel.
Il Comitato Leonardo riconosce, con il conferimento del Premio alla carriera, l’importantissimo contributo scientifico che la lunga carriera professionale della Senatrice Rita Levi Montalcini continua ad offrire alla comunità internazionale.
La Senatrice Rita Levi Montalcini è l’immagine vincente del nostro Paese nel mondo.

PREMIO SPECIALE 2009
SERVIZIO NAZIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE ITALIANA
Il Comitato Leonardo assegna per la prima volta il Premio Speciale al Servizio Nazionale della Protezione Civile straordinaria espressione dell’eccellenza, delle capacità e della solidarietà del nostro Paese.
Il Comitato Leonardo è orgoglioso di premiare l’organizzazione del Servizio Nazionale della Protezione Civile – di cui fanno parte tutti i corpi organizzati dello Stato, a partire dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, gli uomini delle Forze Armate, il personale del Corpo forestale dello Stato, della Guardia di Finanza, della Croce Rossa Italiana,- che grazie allo straordinario impegno professionale di Guido Bertolaso – hanno deciso di aiutare gli altri mettendo le proprie competenze al servizio del Paese con passione, generosità ed umanità.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy