Vivienne Westwood Red Label -ss2014

A Londra danza il messaggio di Vivienne Westwood Red Label

Non solo moda, tessuti, bellezza e stile, a Londra Vivienne Westwood Red Label pe 2014 vuole far riflettere, portare l'attenzione su temi piu' ampi .

Non solo moda, tessuti, bellezza e stile, a Londra Vivienne Westwood Red Label pe 2014 vuole far riflettere, portare l’attenzione su temi piu’ ampi e importanti.

E cosi’ il messaggio è forte, chiaro e deciso ” La danza della morte deve finire.

Un animale intrappolato in un ambiente ostile morirà. Proverà ad andarsene. Se ne andrà ma non esiste nessun luogo dove recarsi. Dobbiamo fermare il Cambiamento Climatico per evitare la totale catastrofe.

Il movimento della Climate Revolution sta collaborando con l’Environmental Justice Foundation e vi chiede di sostenere i Rifugiati Climatici compilando la cartolina che troverete sul vostro sedile che verrà inviata a Ban Ki-moon.”

Ancora….Vivienne Westwood rimarca…
Lei ballò. Fu obbligata a continuare a ballare nella notte buia.
Le scarpe la portarono tra rovi e spine finché non fu ferita e sanguinante; ballò oltre la brughiera fino a una casetta isolata. Sapeva che qui viveva il boia;  bussò con le dita alla finestra e disse:
“Vieni fuori, vieni fuori! Io non posso entrare, perché devo ballare.”‘
Le scarpette rosse, Hans Christian Andersen

Il Pianeta è ancora protagonista dunque, perchè dal quotidiano, dallo svegliarsi alla mattina al rincasare alla sera, dalla propria casa come nido e rifugio, è un luogo talmente prezioso che deve essere tutelato e rispettato.

Il Pianeta è la nostra casa, e i cambiamenti climatici sono veri e propri nemici che devono essere affrontati a viso aperto.

Credo sia essenziale che si intraprendano azioni economiche e ecologiche, al fine di instaurare legami più cooperativi, per proteggere il nostro Pianeta e la sua gente. Io credo che tutto questo sia possibile. Ha dichiarato Lily Cole.

Scopri il meglio delle collezioni da donna di Sfilate.it

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy