Federica-Pellegrini-sfilata-Milano-settembre-2013

Federica Pellegrini sfila per la donna PE 2014 di Raffaela d’Angelo

Federica Pellegrini sfila a Milano per la collezione moda donna Primavera/Estate 2014 di Raffaella d'Angelo.

Federica Pellegrini sfila a Milano per la collezione moda donna Primavera/Estate 2014 di Raffaella d’Angelo.

La donna Raffaela d’Angelo ha sempre la valigia in mano. Pronta a partire, non teme l’imprevisto perché sa che, ovunque si trovi, il suo guardaroba multitasking si adatta a qualsiasi ora, luogo, e occasione.

Non solo beachwear quindi: quest’anno Raffaela d’Angelo propone capi indossabili dall’alba al tramonto grazie a giochi di sovrapposizione e accostamenti: abbinato ad una gonna lunga o a un pantalone, il bikini si trasforma in un outfit da cocktail sulla spiaggia, il caftano diventa un abito sa sera – bastano i giusti accessori – e ancora top, abitini, camicie impalpabili che coprono e scoprono, per un look sensuale ma sempre elegante.

La donna che veste Raffaela d’Angelo viaggia nello spazio, sì, ma anche nel tempo: capi che ripercorrono la storia della moda, dallo stile iperfemminile anni ’50, a quello più trasgressivo degli anni ’70 – che fa capolino nelle stampe paisley e nelle vivaci fantasie – passando per il lusso e il glamour anni ’80, qui rievocati nell’oro spalmato delle microfibre e nei dettagli di pelle laserata.
Il tutto reinterpretato in una chiave contemporanea e coerente, che coniuga e unisce le tante sfumature dell’animo femminile: un po’ nostalgico, molto romantico, ma anche forte e libero dalle regole.

Due i leitmotiv che caratterizzano la pe 2014: il ricamo e il pizzo, rigorosamente fatti a mano, che aggiungono un tocco vintage e un gusto retrò alla collezione, in equilibrio tra passato e presente. Un richiamo forte al know-how dell’azienda che affonda le radici nella tradizione artigianale italiana, ma anche un nuovo modo di leggere la storia guardando al futuro.

I fili dei ricami s’intrecciano a formare complesse trame che danno vita a fiori, stelle marine, disegni materici impreziositi qua e là da pietre dure, accesi dai colori del sole e del mare.

Coloratissimi anche i pizzi, qui in versione tie-dye, che ornano ora i bikini, ora le stole-pareo, in un gioco cromatico che va dal giallo lime, all’arancio vitaminico, dall’acqua di mare, al bianco optical.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy