Doctor Sleep di Stephen King

Arriva “Doctor Sleep”, il sequel del thriller-horror Shining

Con 'Doctor Sleep', trentasei anni dopo la pubblicazione di Shining, Stephen King ha deciso di dare un seguito al suo capolavoro pubblicato nel 1977.

Era il 1977 quando l’allora trentenne Stephen King pubblicava quello che sarebbe divenuto uno dei suoi maggiori successi, il thriller-horror ‘Shining‘, romanzo dal quale nel 1980 il regista Stanley Kubrick trasse l’omonimo film, divenuto un vero e proprio cult movie.

La storia raccontata in ‘Shining‘ era quella di Jack Torrence, scrittore fallito e alcolizzato (magistralmente interpretato, nel film di Kubrick, da uno straordinario Jack Nicholson), e della sua famiglia. Dopo aver perso il lavoro Jack si trasferisce con la moglie Wendy e il loro unico figlio di cinque anni Danny all’Overlook Hotel, sulle Montagne Rocciose, dove dovrà rimanere come guardiano per tutto l’inverno.

Qui il piccolo Danny scoprirà di avere doti telepatiche, ed entrerà in contatto con Mr. Halloran, il capo cuoco, anche lui in possesso dello ‘shining’, la ‘luccicanza’, una sorta di potere magico che gli consente di prevedere eventi futuri. Sotto l’influenza malefica dell’ Overlook Hotel, che si rivela essere stato costruito su di un cimitero indiano e, negli anni passati, essere stato teatro di tragici eventi, Jack sprofonda a poco a poco in una follia schizofrenica, una follia che lo spingerà a minacciare di morte la sua stessa famiglia.

‘Shining’ si chiudeva con la morte di Jack, nell’incendio dell’ Overlook Hotel, e la fuga di Wendy e Danny, ed è proprio su quest’ultima figura che è incentrato il racconto di ‘Doctor Sleep‘.

Trentasei anni dopo la pubblicazione di ‘ShiningStephen King ha deciso infatti di dare un seguito al suo capolavoro, e di rispondere alla domanda ‘Che fine ha fatto il piccolo Danny Torrence?’.

Sfuggito all’ incendio dell’ Overlook Hotel, Danny è oggi un adulto alcolizzato e sbandato, proprio come suo padre Jack molti anni prima. Ma Danny ha ancora una speranza: grazie allo ‘shining’, a quella ‘luccicanza’ che non lo ha mai abbandonato, riuscirà infatti a trovare un lavoro in una casa di riposo, dove avrà il compito di assistere i malati terminali nei loro ultimi giorni di vita. Ma i problemi di Danny non sono finiti, ma ricompariranno quando si troverà a dover difendere una bambina da un gruppo di vampiri.

Lo scorso 24 settembre, dopo ben quattro anni di lavorazione, ‘Doctor Sleep‘ è finalmente uscito nelle librerie americane. Stephen King ha lavorato a lungo su questo progetto, che in Italia arriverà solo il prossimo marzo, tanto più perché per lui si è trattato di una vera e propria sfida.

Lo stesso scrittore ha infatti ammesso le difficoltà avute nel rimettere le mani sulle vicende di ‘Shining’ e, soprattutto, ha espresso qualche remora riguardo al tipo di pubblico cui ‘Doctor Sleep‘ doveva rivolgersi, perché, come ha affermato in un’intervista, “Quando ho cominciato ho pensato fra me e me: ‘Se lo faccio probabilmente non potrò mai soddisfare le aspettative del pubblico, perché tutte quelle persone che hanno letto ‘Shining’ all’epoca erano giovani e malleabili, erano ‘giovani adulti’, adolescenti.

Mi capita sempre di incontrare persone che dicono: ‘Quel libro mi ha spaventato a morte!’, e io dico: ‘Quanti anni avevi quando hai letto il libro o visto il film?’. E loro: ‘Sedici’. E se ne avevano sedici, probabilmente ora ne avranno cinquanta…”

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy