Alanis Morrissette

Alanis Morrissette impegnata nel sociale ma non con la tata?

Alanis Morrissette impegnata nel sociale ma non con la tata? La tata della cantante chiede un risarcimento di milioni per turni di lavoro massacranti.

Disavventura decisamente particolare per Alanis Morrissette, la stella del rock canadese che ormai da venti anni domina le scene musicali internazionali, e risulta ancora essere una delle artiste più amate del mondo giovanile.

Per Alanis è arrivata infatti una denuncia da parte della tata, Bianca Cambeiro, assunta per aiutare nelle faccende di casa e nell’accudimento del figlio di due anni e mezzo della cantante, Ever Imre, nato all’interno del matrimonio con il rapper Mario Treadway.

La signora Cambeiro ha accusato Alanis Morrissette di costringerla a turni di lavoro a dir poco massacranti, spesso anche dodici ore filate, senza neanche la possibilità di uscire di casa neppure per un momento.

Un’accusa di schiavismo bella e buona: la tata ha lavorato al servizio della cantante per due anni, dal 2011 al 2013, ed ha denunciato l’accaduto una volta risolto definitivamente il rapporto di lavoro, chiedendo un risarcimento di milioni di dollari per gli abusi lavorativi subiti nel periodo del suo servizio.

Una questione spinosa che mette soprattutto in cattiva luce dal punto di vista umano la cantante canadese, pur famosa per le sue posizioni politiche e sociali progressiste, ed attiva su diversi fronti per iniziative umanitarie.

Da Alanis Morrissette in merito non è arrivato ancora alcun tipo di commento ufficiale, mentre la bambinaia nelle dichiarazioni rilasciate alla stampa sulla vicenda ha rincarato la dose, dichiarando di essere stata spesso segregata nella camera del piccolo, che non poteva lasciare neppure quando finalmente si addormentava, e di non aver mai ricevuto il pagamento degli straordinari.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy