SFILATE

La purezza grafica di Lorenzo Riva

L’immagine di Lorenzo Riva è caratterizzata dal rigore e dalla cura delle diverse componenti stilistiche: i capi prendono vita rivelandosi in mille declinazioni per rivitalizzare la tradizione con estrema modernità. L’immagine di base guarda alla classe e al gusto nella ricerca di una purezza grafica dal lusso understatement, proiettati verso un’importante ricerca dei materiali. Inediti contrasti sono accentuati dalla palette cromatica dove l’ottanio e il nero convivono con tonalità mauve laminato e i toni flashy dell’indaco per riprodurre i trend più eleganti dei seventies con un occhio al free cinema e, quindi, a Vanessa Redgrave e a donne che li hanno rivisitati, come Cloe Sevigny e Gwyneth Paltrow.
Jersey con stampe in velluto dévoré, maglie di cachemire finestrato lavorato su telai a mano , jacquard cangianti e moiré per soprabiti e cappe avvolgenti con la volontà di reinterpretare lo "chic" con un occhio attento alla portabilità: e quindi strutture rinnovate da giochi di tagli, studi di maniche particolari, come quelle a "calla", ganci che chiudono gli spacchi, strisce in ciré. Per la sera abiti fluidi, lunghe tuniche in crepe o in velluto in lilla o arabesque. Inoltre gonne in tweed e principe di Galles con spumeggianti camicie. Conclude una sposa in crepe stretch, corta, fasciata, dalla schiena nuda. Rivolgendosi al "naturale", sia nei tessuti che nella forma, Lorenzo Riva ci vuole accompagnare in un nuovo fantastico viaggio con coerenza ed equilibrio.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…