Banksy vende a New York le sue opere per strada

Banksy, l’artista inglese, vende le tele a Central Park

Banksy, l'artista conosciuto in tutto il mondo per la sua arte di strada irriverente e provocatoria, approdato a New York il 14 ottobre, non ha successo.

Banksy, l’artista conosciuto in tutto il mondo per la sua arte di strada irriverente e provocatoria, approdato a New York il 14 ottobre, ha avuto tutt’altro che successo.

Ha esposto le sue opere al Central Park ma l’incasso è stato piuttosto deludente: solo 420 dollari.

L’artista dall’identità ancora oggi sconosciuta, da sempre trasmette il suo dissenso politico attraverso le creazioni di volta in volta diverse, ma comunque dedicate ad affrontare temi impegnativi come la guerra, la povertà, la differenza razziale etc. Temi comunque impegnati sia come contenuto che come forma.

I suoi graffiti sono stati infatti venduti anche a cifre esorbitanti come migliaia di dollari, viene piuttosto spontaneo allora chiedersi come mai a oggi le sue tele, sempre proposte con il classico metodo dello spray, siano state così poco apprezzate.

Un ruolo importante lo gioca certamente il mercato: che tra tutte le visioni amatoriali non si riesca più ad apprezzare la vera arte? Il confine è molto sottile, la tematica è delicata e si dovrebbe scavare a fondo per dedurne i motivi. Certo è che il momento storico, così delicato e imbarazzante, gioca un ruolo fondamentale, perché un artista come Banksy in un altro momento spazio-temporale è stato acclamato e ha avuto un successo davvero notevole. Opere come il lanciatore di fiori infatti, posizionato come un soldato pronto a lanciare una mina, ancora oggi è uno stemma di riconoscimento nell’ideologia visiva/pacifista, o almeno nell’arte.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy