La bellezza dell’attimo fuggente per Roccobarocco

Il lusso contemporaneo, è il vero protagonista della collezione;un lusso che si declina non solo e non tanto nei materiali ma nelle atmosfere soprattutto nel concetto di tempo: l’aver tempo per vestirsi con l’accuratezza ed eleganza di un incontro importante anche se solo…per se stesse.
Dall’Italia un educazione al bello dunque, la vera ricchezza che consente di godere delle  molteplici occasioni della vita.
La bellezza si sa è sempre in qualche modo atemporale, astratta, non collocabile in un’ epoca o in un volto preciso. Ci possono essere ricordi, sogni atmosfere e suggestioni, qualcosa di più virtuale che  concreto, non tanto
un escursione in oriente ma l’idea e il fascino di un viaggio in nave senza mete senza l’urgenza del tempo.
Nella moda saranno abiti a grandi fiori imprecisi come quelli dei macchiaioli o degli impressionisti  ma anche le "petite robe" animalier stampata  a leopardo,tigre, serpente , anche mescolati.
Riscoprire quindi, il rito della bellezza, anche quello del vestirsi. I materiali si intrecciano e si rinnovano sulle gonne di variabile lunghezza,  giacchini di tweed chiné con inserti diversi e tagli imprevisti creano disegni astratti, geometrie alla Fernand Lèger, come sempre una suggestione, non una riproduzione: l’uso libero di forme e colori e di accoppiamenti quasi "casuali" di capi da collezione secondo una sensibilità tutta interiore senza riferimenti diretti alla realtà.
Tessuti riscoperti come il creponne, il velluto, l’irrinunciabile jersey e il crepe de Chine, per abitini avvitati e ricamati di  tulle trasparente come se si indossassero gioielli grandi e importanti  al collo e sui polsi.
Alla ricerca della bellezza torna l’elegante seduzione  delle calze di seta per la sera, le borse piccolissime o -per il giorno-grandissime e cucite come un pratico sacco.  Pizzo, paillettes pietre preziose, pantaloni in lana spalmata – un assoluta novità -in omaggio all’ispirazione di questa collezione: catturare la luce, in tutte le sue mille possibili atmosfere .
 

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy