I piumini Moncler

I piumini Moncler stanno per ‘sbarcare in borsa ‘

I piumini Moncler stanno per " sbarcare in borsa ". Moncler, ha presentato domanda per essere quotata a Piazza Affari

I piumini Moncler stanno per ” sbarcare in borsa “.

La società di abbigliamento con a capo Remo Ruffini, come si legge in un comunicato della stessa Moncler, ha presentato domanda per essere quotata a Piazza Affari, insieme alla ” richiesta di approvazione ” del prospetto ” dell’offerta pubblica di vendita “.

Sul mercato giungeranno gli stock di azioni detenute da Ecip M, una società controllata da Eurazeo, Brand Partners 2, e Cep III.

Questi ultimi due venditori sono controllatiti rispettivamente da Progressio Investimenti e dal Gruppo Carlyle. Le azioni in vendita rappresentano circa il 27%. Remo Ruffini invece resterà in possesso di tutte le sue azioni che valgono il 32%.

Gli analisti ritengono che la collocazione delle azioni Moncler avrà un sicuro successo anche a fronte dei numeri che caratterizzano l’attività della società, che ha aumentato il suo valore dal 1,2 miliardi di euro di appena due anni fa, ai 2,6 miliardi di euro stimati in questo momento.

La quotazione in borsa di Moncler sarà curata da due ” advisor ” Lazard e Claudio Costamagna e da alcuni collocatori.

La Moncler nasce in Francia nel 1952 ed è stata acquistata da Remo Ruffini nel 2003. Dopo un inizio nel quale venivano prodotti ” sacchi a pelo imbottiti ” nel 1954 vengono ideati i ” piumini ” che sono indossati dai lavoratori della fabbrica che si trova in alta montagna, per protezione contro il freddo. Subito dopo diventano un equipaggiamento base per grandi spedizioni alpinistiche sia in Europa che in Asia e degli sciatori, principalmente di quelli della nazionale transalpina.

L’arrivo nel grande commercio per tutti, con l’uso del piumino che diventa anche un capo di abbigliamento ” cittadino ” è dei primi anni ottanta, ed il piumino Moncler è stato uno dei capisaldi di questo tipo di abbigliamento in tutti i paesi europei.

Per quanto riguarda la quotazione richiesta, la risposta da parte della ” Borsa Italiana ” e della Consob dovrebbe arrivare entro 60 giorni dalla presentazione della domanda, ed è quindi probabile che il debutto in borsa della Moncler possa avvenire nel prossimo mese di dicembre.

La famosa produttrice dei piumini aveva già intrapreso la strada della quotazione in borsa negli anni passati, ma prima di completare l’iter, i dirigenti della società avevano preferito come partner il fondo Eurazeo, che è uno degli attuali venditori

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy