Mipel: più di 420 espositori

In anteprima a Milano le collezioni di borse e accessori moda dell’Autunno/Inverno 2010-11.  
Più di 420 espositori, oltre 160 quelli esteri. Una proposta ancor più riccae completa alla rassegna leader mondiale del comparto.
  
Oltre 420 espositori tra cui una cinquantina di new entries, 30.000 mq di superficie espositiva, tre padiglioni (8, 12 e 16). Questi, in sintesi, i numeri della 97° edizione di Mipel, in programma dal 3 al 6 marzo a fieramilano. Protagoniste saranno le collezioni di borse, valigie, borsoni da viaggio, accessori e pelletteria per l’autunno/inverno 2010-11 nel più importante appuntamento mondiale dedicato al settore. Nonostante la congiuntura avversa, infatti, i numeri del Mipel fotografano una rassegna che si pone come punto di riferimento per gli operatori del comparto, appuntamento imprescindibile per chi crede nella qualità e intende perseguirla per intercettare l’auspicata fase di ripresa.
  
Come di consueto la suddivisione in aree tematiche consentirà una visita più agevole e razionale.
La "Galleria" accoglierà i grandi marchi e le griffes del lusso;
l’area "Glamour" è rivolta al prodotto di media e alta gamma;
"Fashion Trend" e "Accessories Trend" le creazioni più innovative e adatte ad un pubblico più giovane e pratico;
lo spazio "Startup”; riservato alle nuove aziende che per la prima volta si avvicinano alla manifestazione, promuovendo nuovi marchi, potenziali griffes del futuro;
"Overseas" punta sulle produzioni d’oltreoceano.
Tra le novità, da segnalare il concorso "Fantasy-il Mipel premia la tua creatività", che premierà il produttore di borse più creativo. Negli stessi giorni di Mipel fieramilano ospita anche Mifur, il salone internazionale delle pellicceria, Micam (dal 2 al 5), il salone delle calzature e Mido (dal 5 al 7), la fiera dedicata al mondo dell’ottica. Una contemporaneità tesa a favorire soprattutto i buyers che hanno così la possibilità di esaminare il meglio della produzione mondiale nello stesso quartiere e nell’arco di pochi giorni.

Il 2010? Speriamo possa segnare l’inizio della svolta  
Muzzolon :"Cauta fiducia, i mercati sono ancora riflessivi"
Cannara: "Consapevoli delle difficoltà ma voglia di ripartire"
  
  "La presenza di tanti espositori e le numerose nuove adesioni sono un segnale confortante ed indice di una decisa volontà di voltar pagina.
La crisi non ha allentato la sua morsa, non si può ancora parlare di ripresa, ma le aziende sono pronte a ripartire". E’ quanto afferma Mauro Muzzolon, direttore generale Mipel.
"Il quadro economico è ancora negativo ma si respira un clima di cauta fiducia.
Occorre far leva su ricerca, qualità e innovazione da un lato, riduzione dei costi e prezzi competitivi dall’altro.
Non è sempre facile contemperare queste esigenze, ma è necessario. Mipel offrirà ai visitatori tante novità che vanno in questa direzione. Gli indicatori economici segnalano una propensione al consumo in leggera crescita ma con acquirenti più riflessivi".

Sulla stessa lunghezza d’onda il commento di Giorgio Cannara, presidente Mipel.
"Consapevolezza della difficoltà del momento, volontà di non mollare.
Il settore, fiore all’occhiello del Made in Italy, ha sofferto non poco in questi ultimi anni, specie sui mercati americani e su quelli asiatici, ma i segnali che giungono dalla prossima edizione di Mipel sono all’insegna della speranza, con l’auspicio che l’agognata ripresa possa manifestarsi a partire dal secondo semestre 2010". 
  
Mipel con Mifur e con Micam, iniziative congiunte per un’offerta più ampia  
Borse protagoniste della sfilata promossa dal salone della pellicceria
ed un’area in fiera dedicata alle eccellenze e al super glam. Vetrina a Micam
  
Sfruttare la contemporaneità delle date e la complementarietà dei prodotti per dar vita anche ad iniziative congiunte. E’ quanto hanno pensato gli organizzatori di Mipel e Mifur offrendo così ai visitatori una vetrina ancor più ricca di opportunità.
Mipel parteciperà alla sfilata Remix – concorso internazionale per giovani stilisti giunto alla settima edizione – realizzata da Mifur e da IFTF (International fur trade faderation) in programma il 3 marzo nella celebre location milanese Visionnaire. Quaranta giovani designer provenienti da tutto il mondo presenteranno altrettanti capi che verranno giudicati da una giuria selezionata.
I pezzi scelti dalle aziende partecipanti a Mipel arricchiranno gli outfit della sfilata con borse e accessori di tendenza. In fiera, invece, al padiglione 18, Mipel e Mifur hanno realizzato un’area comune dal concept espositivo giungla/wild/natural, ispirandosi ad una delle tendenze dell’A/I 2020-11: un’area delle eccellenze e del super-glam dedicata alla borse ed alle pellicce, realizzate con pregiatissimi materiali naturali (pitone e cocco per le borse) e design innovativo.
Al Micam (padiglione 6, stand G05/G07), in uno spazio che si ispira alla galleria d’arte, saranno esposte le borse di alcuni dei più qualificati produttori italiani: come una tela su cui sono ritratti i pezzi più pregiati dell’Italian Style, la mostra offre un racconto fedele dell’eccellenza italiana. 
 

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy