Frieze Art Fair

Frieze Art Fair porta a Londra l’arte contemporanea

Londra "capitale" dell'arte per la settimana dedicata alla Frieze Art Fair che darà la possibilità di conoscere e apprezzare i grandi artistici femminili.

Londra “capitale” dell’arte per la settimana dedicata alla Frieze Art Fair.

Che qualcosa fosse in procinto di cambiare era nell’aria e ne sono stati un segno i Leoni d’Oro alla carriera che sono stati assegnati a due giganti dell’arte femminile, Maria Lassnig e Marisa Merz, durante la 55esima esposizione internazionale d’arte.

In questi giorni a Londra si sta tenendo la Frieze Art Week, che da la possibilità di conoscere e apprezzare ulteriormente i grandi geni dell’arte al femminile nelle numerose gallerie della città; una mostra è dedicata proprio all’italiana Merz, presso la Serpentine Gallery, prima galleria a organizzare una monografica in Gran Bretagna interamente dedicata alla nostra artista per festeggiare i cinquant’anni di attività, tra dipinti e installazioni, tutti in vendita alla galleria Monica de Cardenas di Milano. Nella sua continua ricerca, l’artista italiana ha sempre cercato di trovare l’equilibrio tra l’essenziale e la soggettività, tra ciò che è è astratto e ciò che invece è rappresentato.

Ma i grandi nomi si sprecano e un’altra esposizione di particolare rilievo durante questa interessantissima manifestazione è quella dedicata a Mira Schendel, esponente di spicco dell’avanguardismo del secondo dopoguerra, della quale sono esposti oltre trecento lavori, tra cui non mancano le sue opere forse più rappresentative, i Monotipias, Droguinhas e Objetos Gráficos, realizzati dall’artista tra gli anni Sessanta e Settanta nel pieno del suo momento di ricerca sperimentale.

Il Sud America è stato prolifico di artiste e alla Hayward Gallery è stata dedicata una esposizione ad Ana Mendieta, un’artista morta giovanissima che non ha avuto quindi una carriera lunga, ma i cui lavori sono tra i più quotati nell’arte femminile, raggiungendo talvolta i 600 mila euro.

Questi sono solo alcuni degli esempi, ma tra le altre si possono visitare le mostre dedicata a Birgit Jürgenssen, Sarah Lucas e Shannon Ebner.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy