MI Milano prÊt-À-porter chiude guardando al futuro

Mi Milano Prêt-à-Porter, il salone internazionale di prêt-à-porter femminile (26 febbraio – 1 marzo) si è chiusa ieri a fieramilanocity.

In totale sono stati 7.223 i visitatori professionali di questa edizione (+ 6% rispetto all’edizione di febbraio 2009): in particolare è stato registrato un positivo ritorno di buyer stranieri provenienti da Giappone, Corea e Russia e una buona tenuta di quelli europei.  

“Siamo soddisfatti di questo risultato e contenti dell’atmosfera che si è respirata in questi quattro giorni ma si deve fare di più – afferma Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano. “Le fiere sono uno strumento fondamentale per sostenere i diversi comparti industriali.  Purtroppo nel caso della moda l’offerta fieristica si presenta molto frammentata a scapito della salute dell’intero settore. E’ quindi necessario ragionare in un’ottica di sistema e unire le forze per lavorare insieme al fine di sostenere le nostre aziende e aiutarle ad affrontare al meglio il mercato".

Da sottolineare anche la grande attenzione che i visitatori hanno riservato alla mostra Amazonlife Project, l’area aperta al pubblico del salone, in cui erano esposte 35 fotografie e una videoinstallazione relativi al progetto del marchio Amazonlife.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy