Rihanna posa con il velo

Rihanna in posa davanti alla moschea di Abu Dhabi, ma viene cacciata

Rihanna posa con il velo davanti alla moschea di Abu Dhabi e viene espulsa. E stata accusata di 'mancanza di rispetto' per l'Islam e per i suoi fedeli

La popstar caraibica Rihanna sta suscitando polemiche fortissime in tutto il mondo islamico.

La ragione? Alcuni scatti che la popolare cantante – resasi suo malgrado celebre anche per le sue foto bollenti in abiti succinti – ha postato attraverso Instagram.

Le foto ritraggono Rihanna completamente coperta (anche i capelli) da un lungo vestito nero, con un gioiello al collo, davanti alla grande moschea di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti.

La popstar, in tour nel ricco paese del Golfo Persico, avrebbe approfittato dell’occasione per conoscere Abu Dhabi e, nel frattempo per prendere parte a un servizio fotografico dinnanzi alla grande moschea cittadina.

La polemica è nata dal fatto che, secondo le autorità religiose locali, la zona in cui Rihanna ha posato per il servizio fotografico sarebbe normalmente off-limits, vietata ai visitatori in segno di rispetto per il luogo sacro.

La cantante, poco dopo aver completato il servizio, ha postato le sue foto con il velo islamico sul suo profilo nei principali social network, suscitando quasi immediatamente le voci di protesta di numerosi fedeli della religione islamica, che hanno lasciato commenti adirati e indignati per l’accaduto.

La popstar delle Barbados è stata accusata di ‘mancanza di rispetto’ per l’Islam e per i suoi fedeli, avendo scelto uno scenario sacro per un servizio fotografico.
Le autorità della moschea hanno pubblicato una nota in cui esigono le scuse pubbliche di Rihanna, rea di aver profanato un’area vietata ai visitatori con lo scopo di portare a termine un servizio fotografico di moda.
Nonostante l’abbigliamento oltremodo casto e l’hijab tradizionale a velarle il capo, la bella cantante delle Barbados è riuscita a suscitare, ancora una volta, forti polemiche per le foto pubblicate nella grande rete.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy