Alexander McQueen - sciarpa e teschi

Seta, teschi e tanto glamour per le sciarpe di Alexander McQueen

Alexander Mcqueen collabora con Damien Hirst per la realizzazione di una nuova linea di foulard con i teschi in edizione limitata.

Era il 2003 quando lo stilista Alexander McQueen disegnava i suoi famosissimi foulard con i teschi.

Nel mondo della moda fu subito un grande successo. Da allora sono passati dieci anni, e le sempre amate sciarpe di McQueen sono diventate un accessorio intramontabile, oltre che il tratto distintivo dello stilista.

In occasione del decimo anniversario dalla nascita delle sue icone di seta, Alexander McQueen dà il via a una collaborazione con l’etichetta britannica Damien Hirst per la realizzazione di una nuova linea di foulard con i teschi in edizione limitata.

La collezione conterà trenta nuovi pezzi, che nasceranno dalla fusione delle ispirazioni dei due marchi coinvolti nel progetto.

I disegni attingeranno, infatti, suggestioni dalla famosa linea Entomology di Hirst, caratterizzata dalla presenza di motivi a insetti, e -ovviamente- dall’amato motivo del teschio di McQueen.

La fusione darà quindi vita a decorazioni romantiche, soprattutto nella scelta di una tavolozza di colori acquerellati, ma rese energiche e di grande impatto dalla scelta dei soggetti forti, quasi grotteschi, che caratterizzano lo stile tradizionale di entrambi i marchi.

Le immagini si susseguono sul tessuto a formare caleidoscopi affascinanti e simmetrici, gli stessi che hanno già reso celebri e tanto apprezzati i foulard di McQueen.

Le sciarpe, realizzate interamente in pregiato tessuto di seta, sono disponibili già dal 15 novembre nelle boutique Alexander McQueen e nel suo store online di Alexander McQueen.

Il prezzo da pagare per portare a casa questo accessorio di lusso? Si aggira attorno ai 515 dollari e -tutto sommato- potrebbe non essere eccessivo, considerato che si tratta di indossare un pezzo che celebra un oggetto di culto nella storia della moda.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy