Capelli sani

Capelli sani e disintossicati in 5 mosse

Lo sapevate che anche i capelli hanno bisogno di essere disintossicati? Bastano 5 semplici mosse. Scopri quali e come fare.

Lo sapevate che anche i capelli hanno bisogno di essere disintossicati?
Sono una parte molto rappresentativa di noi e meritano le stesse attenzioni che dedichiamo al resto del corpo.
Dunque sì a tisane e massaggi disintossicanti per il fisico, ma non trascuriamo i nostri amati, e troppo spesso bistrattati, capelli!

Non esistono prodotti miracolosi, ma solo buone abitudini da seguire. Ecco cosa fare:

Alimentazione
Il capello è sano quando è nutrito correttamente e per nutrizione non intendiamo tutte le creme o i vari impacchi da applicare, bensì quel che mangiamo. Le diete drastiche indeboliscono i capelli; è giusto disintossicarsi, soprattutto dopo gli eccessi natalizi, ma questo non significa ‘sottoalimentarsi’. Privilegiamo una dieta a base di verdure, frutta e proteine, ricchi di vitamina B5 e vitamina C di cui i nostri capelli praticamente di nutrono.

Detersione
Laviamo i capelli con prodotti delicati, possibilmente privi di siliconi, che con il tempo si accumulano sul fusto appesantendolo e rendendolo più debole.
Per quanto possa essere delicato, ogni lavaggio è stressante per i nostri capelli e, oltre allo sporco, toglie elementi vitali.
Dunque è indispensabile riequilibrare con una maschera dopo shampoo, meglio se a base di burro di karitè, oppure con l’olio di argan.

Spazzolare
Dimenticate i famosi cento colpi di spazzola!
Oltre a sfibrare i capelli, stimolano eccessivamente il cuoio capelluto favorendo la produzione di sebo.

Per una disintossicazione efficace, sarebbe il caso di lasciare riposare i capelli e sospendere almeno per un paio di settimane messe in pieghe ‘invasive’ fatte con la piastra, arricciacapelli o anche il semplice brushing con fon a temperatura elevata. Il calore è nemico dei nostri capelli.

Massaggiare
Ogni momento è buono per regalarsi un bel massaggio al cuoio capelluto. Possiamo farlo benissimo da sole, sotto la doccia quando laviamo i capelli o la sera prima di andare a letto.

Come? Prima cerchiamo di ‘pizzicare’ il cuoio capelluto con i polpastrelli, come per sollevarlo dalla testa (ovviamente con molta delicatezza!) poi proseguiamo con frizioni in senso circolare su tutta la testa esercitando una pressione che varia a seconda del nostro tipo di capello: energica se abbiamo capelli forti, lieve se sono deboli.

Il massaggio aiuta la vascolarizzazione dei bulbi, riattiva la circolazione e aumenta l’afflusso di sangue, dunque di nutrimento.

Tagliare
Solo le forbici del parrucchiere eliminano davvero le doppie punte.
Se i vostri capelli sono rovinati, non tentate di saldarli con olii miracolosi e impiastri vari; una buona disintossicazione si può iniziare anche dal parrucchiere, con la famosa ‘spuntatina’ che elimina drasticamente tutte le punte rovinate.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy