Hummel, marchio sportivo danese, per il calcio Afgano

Hummel, marchio sportivo danese, ha deciso di sponsorizzare il calcio in Afghanistan, un paese nel quale tuttora i giocatori combattono contro il ricordo di un tempo quando questo sport poteva portare alla pena di morte.
In Afghanistan la nazionale di calcio non ha Mondiali a cui aspirare, ma grazie al marchio danese Hummel, con cui ha appena firmato un nuovo accordo di sponsorizzazione, la squadra sta ri-scrivendo la propria storia del calcio.
Hummel è consapevole che la nuova sponsorizzazione non la porterà alla ribalta. Ma per Christian Stadil, proprietario del brand danese, questo non ha importanza, in quanto ci sono molte altre ragioni per sostenere la squadra afgana.
“Durante il regime Talebano lo stadio di Kabul era divenuto il luogo delle esecuzioni capitali.
Oggi la gente è finalmente libera di praticare sport laddove moltissime persone sono state uccise. È ovvio per noi che questo sviluppo deve essere sostenuto” afferma Christian Stadil, e prosegue: “Noi riteniamo che lo sport sia la celebrazione della vita, e crediamo profondamente che il calcio possa fare la differenza in Afghanistan”.
Difficile trovare uno sponsor:
Durante il regime Talebano, dal 1996 al 2001, il calcio e ogni altro sport erano considerati illegali. Oggi il calcio è ancora marchiato dagli eventi del passato, e non è uno sport popolare nel paese, tanto che è stato molto difficile per la nazionale trovare uno sponsor. Ed è per questo motivo che il nuovo accordo di sponsorizzazione da parte di Hummel ha assunto un enorme valore per la squadra afgana.
“Siamo orgogliosi della nuova sponsorizzazione. Il futuro del calcio afgano è nelle mani di volenterosi sponsor e sostenitori. Riteniamo che lo sport gioca uno ruolo importante nel far vedere al mondo che l’Afghanistan è altro, oltre alla guerra e alla devastazione. Un’affiliazione con un brand europeo come Hummel è un importante passo verso questa strada”, dice Taher Mohammad Humayun, rappresentante della Commissione Olimpica Afgana.
Dati storici:
– Durante il regime Talebano lo sport era proibito dal 1996 al 2001.
– L’ Afghanistan divenne membro della FIFA nel 1936.
– Oggi la nazionale di calcio Afgana è al193o posto della classifica mondiale FIFA.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy