The dark side of first love per Valentino Haute Couture

Sogno e leggerezza. Magia e gioco. La donna Valentino definita da Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli interpreta la vera essenza della Couture oggi. Dinamica, non convenzionale, fragile e pericolosa, romantica e misteriosa, una figura femminile che non pretende di cambiare l’anima della tradizione, ma la incarna attualizzandola attraverso le forme, le consistenze, le proporzioni e gli eccessi. Ispirata dal modo di essere e di vivere della donna contemporanea.
Rivisitata nei tagli e nei volumi. Innovata nelle costruzioni e nelle proporzioni. Un classico guardaroba di insieme da giorno e da sera, definito dal carattere esclusivo, innovativo di trame, textures, invenzioni e soluzioni tecniche.
Cortissimi abiti e soprabiti di linea svasata, sostenuta, vaporosa, che si stagliano e paiono sospesi nello spazio, plasmati nel tessuto, come sculture.
Spettacolari applicazioni di ruches lavorate a manichino, innesti di canne e balze, ricami in rilievo su seta e lane double. Rendono omaggio al mito e al know-how dell’arte sartoriale.
E dell’Haute Couture mantengono vivo il mistero, il culto dell’unicità e dell’eccesso.
Attribuendo contemporanea magia e inedite valenze alla classica petite robe noire. Che muta fisionomia e come una corolla si apre e volteggia nell’aria, sollevata e sospinta da una brezza invisibile. Declinata e articolata in una nuova varietà di fogge, conformandosi al fascino contraddittorio e inafferrabile, aggressivo e romantico, seducente e destabilizzante della donna di oggi.
Una donna Valentino che può scegliere di alternare e accostare il nero alle tonalità chiarissime del nude, dell’avorio, del verde acqua o del giallo. Privilegia il fascino rivelatorio e intrigante di ampie costruzioni see-through in organza ricamata sugli abiti strapless in triplo gazar. Indossa piccoli manteaux noirs definiti e impreziositi da balze e abbottonature a nastro. Ama l’idea di modelli intercambiabili, sfaccettati, che coniugano in una stessa forma svariati punti di vista.
Improntando e modificando lo spaziotempo, trasformando l’eleganza in un’immagine tridimensionale, un’articolazione di elementi free-standing, una spiazzante, sorprendente esperienza dello sguardo.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy