La bellezza e il carisma delle principesse persiane per Rami Al Ali

abbigliamento: La bellezza e il carisma delle principesse persiane nella collezione autunno inverno 10/11 di Rami Al Ali: la sua donna

La bellezza e il carisma delle principesse persiane nella collezione autunno inverno 10/11 di Rami Al Ali: la sua donna è regale e affascinante, proprio come una principessa, avvolta in sapienti lavorazioni che, come in un antico e pregiato  tappeto persiano, rivelano una romantica storia di amore ed eroismo, esprimendo al tempo stesso vigore e maestosità.

Il designer siriano, noto per la sapienza con cui sa miscelare le suggestioni occidentali ed orientali, ha voluto ricreare l’opulenza delle  lavorazioni  artigianali ed artistiche che hanno reso i tappeti persiani famosi nel mondo: il sapiente lavoro di intreccio, l’intensità dei colori e le decorazioni dense di significati messe al servizio di abiti eleganti, ognuno dei quali racconta una storia di arte edi cultura. 

La lavorazione ricorrente  è fatta di intarsi e fili annodati,  di drappeggi trattenuti da nodi e intrecci, il tessuto è reso tridimensionale dalla sovrapposizione di balze, dalle stringhe di seta o velluto,  dai  tagli godet o asimmetrici.
La femminilità della linea è accentuata dalla vita alta, dall’eleganza delle scollature, dai corsetti stretti sul busto, dal degradare delle lavorazioni che facendosi ora più grandi e ora più piccole disegnano una silhouette elegante ed eterea.
La leggiadria delle forme dello chiffon, della seta e del velluto è arricchita da motivi ricamati, riminiscenza delle antiche lavorazioni dell’antica e pregiata arte persiana, che creano effetti sorprendenti sulla struttura dell’abito.
Le sete champagne, oro e platino, ricordano quelle che avvolgono Khorshid Khanoom, l’angelicata icona della bellezza presente in numerosi pezzi d’arte persiani.
Accanto ad esse sfumature stravaganti di verde scuro, marrone, blu carbone, grigio ardesia, un pallido inchiostro vintage, nero.

Anche l’abito da sposa da mozzafiato si ispira alla tradizione persiana, con straordinarie lavorazioni in merletto offwhite arricchito da un fitto lavoro di paillettes opache.

Internazionale il parterre: da Ivana Trump, volata a Roma appositamente per il defilè di Rami, il cantante irlandese  e Tony Lundon con Kellyann Letham, il fotografo e pr Mohieb Dahabieh, Nayla Al Khaja, la prima donna regista di videoclip del mondo arabo.
 

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy