I tagli corti

Tagli corti di nuova generazione per l’estate

#capelli : I colori trendy per i tagli corti e tutte le novità per un look sensuale e sbarazzino.

Tagli corti di nuova generazione per l’estate
I colori trendy per i tagli corti e tutte le novità per un look sensuale e sbarazzino.
Certo, i capelli lunghi sono belli, ma d’estate tendiamo sempre a tenerli legati. Il caldo, il mare, il sole che li rende secchi, tanti sono i motivi per darci un taglio, ma non uno qualsiasi, accertiamoci che sia di nuova generazione!

Tanti sono i look originali e estrosi, pensati per chi vuole cambiare look nella stagione calda.

Per l’estate 2014, i tagli corti estivi sono rivisti in chiave spettinata, dove prevalgono ciuffi importanti su tagli rasati ai lati e frangette bombate e gonfie anni ’60 su caschetto ordinati e bon ton in chiave anni ’60.  

Una frangia al centro dell’attenzione e con la quale  sbizzarrirsi: lunga e spostata su un lato, corta che scende dritta sulla fronte, o quella mini. Un taglio semplice che diventa particolare grazie proprio all’elaborazione in diversi stili della frangia.
Ma se il taglio è importante il colore non è da meno e qui la parola chiave è: sfumare.

Le sfumature, ma anche i colpi di sole o di luce risultano essere le tecniche più richieste per donne con tagli corti. Il colore piatto non è più ammesso e l’estate necessita di gradazioni di colore che rinnovano del tutto la chioma spenta dall’inverno.

Dagli splashlights, passando per gli shatush per tagli corti e fino ai colori dell’arcobaleno, la stagione estiva è carica di novità per le nuances da applicare sui capelli.
Ma il nuovo colore di tendenza è il bronde, un mix di castano e biondo. Non è una tinta piatta bensì una vera e propria sfumatura che parte dalla radice del capello o da metà e fino alle punte e crea una pettinatura alquanto dinamica.

Insomma, da evitare assolutamente le tinte monocolore e sì alle sfumature naturali capaci di renderci ancora più belle e sensuali, femminili anche con un taglio alla “maschietta”, come si diceva una volta.
Di Raffaella Ponzo

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy