SFILATE

Cerca
Close this search box.

Capelli: come ripararli dopo l’estate

Sole, salsedine e brezza marina ricca di umidità, sono tra i nemici principali dei capelli durante la stagione estiva. Ecco cosa fare per farli rinascere.

L’estate ci regala momenti magici, serate all’insegna del divertimento e leggerezza. Un viso dorato ed un’abbronzatura da favola, ma i lati negativi non tardano ad arrivare.

Concluse le vacanze, il mese di settembre è in agguato con le ultime giornate di mare e le prime frescure climatiche. Tra gli aspetti meno piacevoli troviamo: capelli sfibrati, secchi e rovinati dalla salsedine e dal sole. Lo splendore risulta più scadente e appaiono opachi, decisamente danneggiati. La mossa migliore è quella di idratare e proteggere la chioma preventivamente, con filtri Uv e olii creati appositamente.

Se il capello risulta rovinato in parte, bastano semplici formule riequilibranti. Gli impacchi formati da oli naturali, come quello di cocco, di mandorle dolci e di jojoba, sono essenziali per ripristinare un aspetto sano; 3-4 sedute a settimana dovrebbero bastare.

Olio d’Argan e ai semi di lino, sono adatti per la secchezza capillare; possono essere utilizzate sia come pre-shampo della durata di 1 o 2 ore, oppure un pizzico sui capelli asciutti per rinforzarne gli effetti. Per i casi più disperati invece, si puo’ ricorrere alla cheratina con ovvie mani esperte del parrucchiere, oppure al classico metodo, con un bel taglio netto alle punte!

Nancy Malfa

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…