SFILATE

Cerca
Close this search box.

Ter Et Bantine: suggestioni di eleganza anni 70

Manuela Arcari lavora al presente, ma non è straniera al passato, perchè sa che può essere portatore di lezioni sull’avvenire.

Manuela Arcari lavora al presente, ma non è straniera al passato, perchè sa che può essere portatore di lezioni sull’avvenire.
Perciò per l’estate 2011 ha costruito uno stile metropolitano contemporaneo venato di memorie anni 70. Non abbandona la geometria delle forme e i suoi tagli “scatolati”, ma attenua la severa impronta minimalista per costruire uno stile androgino molto sensuale. I pantaloni sono i grandi protagonisti, in tutte le larghezze, anche molto ampi, con vita aggiustata, ma anche bassa, per lasciare intravedere un bagliore di pelle nuda. Il nudo è il leitmotiv della collezione: schiena, spalle e punto vita, scoperto da top piccoli e brevi da accompagnare ai pantaloni. Memorie anni 70 ritornano anche nelle gonne con spacchi, che si allungano sino al polpaccio e negli abiti a sacchetto. Le giacche sono corte e dritte. Manuela rimane fedele alle forme primarie e geometriche, ma riesce, con rara alchimia, a renderle morbide, pur usando tessuti consistenti. Domina il cotone: doppiato tecnico, di mano pesante per dare corpo ai volumi e il popeline, che ricorda le camicie maschili, per i top. Il colore vedette è il bianco in tutte le sue sfumature, dal calce, all’avorio. Lo accompagnano i beige caldi, tutte le tonalità delle terre e il marrone scuro. Raro il nero. Prevale l’unito, ravvivato da qualche fantasia. Le stampe declinano accenni etnici mediterranei e africani in fantasie di impianto grafico, in bianco e nero e nelle tonalità del marrone e dei bruciati.
Nell’immagine di quotidiana, urbana eleganza compaiono anche due flash per le occasioni formali: un tessuto a volant di crinolina montati sul tulle che regalano un andamento a onde e dei top di pizzo di cotone a motivo di piccola rete, smitizzati da rifiniture in popeline. Le scarpe sono severe: decolletè, tacco 10 e sneakers bianche per dare slancio alla camminata.
L’immagine, senza perdere la sua purezza, si rinnova, regalando sofisticate suggestioni di eleganza anni 70, depurate da tentazioni retrò.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…

Gestione cookie