Se i braccialetti Cruciani incantano tutti per i loro colori sgargianti, la leggerezza ed il pizzo, il nuovo arrivato Tatu’ conquista con un messaggio chiaro e forte, Niente Paura!
Un bracciale di gomma ricamata che indossato sembra un tatuaggio, potremmo definirlo un bracciale tattoo, o meglio, un bracciale Tatu’, un segno sulla pelle per ricordare tutte le donne vittime di violenza.
Ideato per sensibilizzare l’opinione pubblica sullo scottante tema della violenza sulle donne, oggi vuole essere il simbolo “glam” di una donna forte, coraggiosa e “padrona del proprio destino”, come recita lo slogan. Tatu' - il braccialetto contro la violena sulle donne

Ad indossarlo Elenoire Casalegno, Costanza Caracciolo, Simona Ventura, Annalisa Minetti, Samantha de Grenet, Roberta Bruzzone, Luisa Corna e della bellissima Alena Seredova, e tante altre donne dello spettacolo e della televisione.

Una scelta consapevole, anche perchè ogni prodotto immesso sul mercato dalla Niente Paura va ad alimentare il conto corrente “Destinazione Sociale”, al fine di sostenere i progetti delle Organizzazioni non lucrative per la tutela delle persone in difficoltà.

I dati Istat sulla violenza sono a dir poco allarmanti: in Italia una donna su tre – tra i 16 e i 70 anni – è stata vittima dell’aggressività di un uomo. Il recente rapporto “Violenza contro le donne”, della European Union Agency for Fundamental Rights afferma che, nel campo più della sfera sessuale, il 10% ha subito una violenza, mentre il 5% è stata vittima di stupro.
Ma il fatto più sconcertante è il silenzio, visto che il 67% non ha sporto denuncia in caso di abusi da parte del partner.

E’ questo il messaggio della Niente Paura s.r.l, neonata start-up filantropica nata dall’incontro tra Manuel Giannini, Luca Zafarana e Barbara Benedettelli. “Le nostre sono storie diverse, ma tutte accomunate da una grande passione civile” – spiega Barbara – “Abbiamo cominciato questa avventura proprio con Tatu’, simbolo forte per tutti coloro che sono vittime di violenza e che sono all’interno di una terribile ragnatela dalla quale devono uscire. Il braccialetto è un emblema di unione, e di fatto fa sentire queste persone meno sole. In poco più di quattro mesi abbiamo avuto risultati straordinari e questo ci dà la forza di andare avanti”.

Samantha De Grenet con Tatu'

La moda scende quindi in campo per illuminare la tragedia, e neppure la scelta di rendere il bracciale simile a un tatuaggio è stata casuale. Il tatuaggio è infatti un simbolo, un marchio, un modo di comunicare qualcosa al mondo.

“Ciò che comunica la donna Tatù è forza, volontà di uscire da una condizione di dipendenza, violenza di entrare in una dimensione dove è padrona del suo destino, del suo presente e del suo futuro. Ma allo stesso tempo è anche una bandiera, che “sventola” chi sostiene la donna nel suo cammino verso la libertà dalla paura, dalla disistima, dalla violenza di uomini che non sono in grado di amare”, conclude Barbara Benedettelli. Per questo motivo, il 17 ottobre verrà presentato a Roma il primo Tatù per lui e per lei, perché “per combattere la violenza contro le donne servono anche, e soprattutto, gli uomini”.

Il braccialetto è acquistabile online e negli oltre 600 punti vendita segnalati sul sito www.nientepaura.net, al costo di 25 euro.

Categorie: Accessori Tag: , .

Articolo pubblicato da
in data: