Voglia di Tatoo

Ho deciso voglio tatuarmi! Ecco quello che c’è da sapere

Il tatuaggio è un’arte antica e significa scrivere sul corpo. Dai disegni all'ultima frontiera del tatuaggio semi-permanente alle labbra ecco cosa sapere.

Il tatuaggio è un’arte antica, ha infatti origini polinesiane, e significa scrivere sul corpo. Ha inizio nel periodo preistorico, quando proprio la pelle è stata la prima superficie che l’uomo ha sentito il bisogno di abbellire, come affermazione della propria identità.
Naturalmente ai nostri giorni scegliamo di tatuarci per tanti motivi, ma alla base c’è sempre la voglia di abbellire il proprio corpo o, a volte, la necessità di imprimere in modo indelebile le esperienze che la vita offre.

Breve storia dei tatuaggi

La macchina elettrica per fare  i tatuaggi è stata inventata nel 1891 dal newyorkese Samuel Reilly e la pratica di scrivere sul corpo piano piano ha cominciato a prendere piede tra la gente comune. Infatti all’inizio, erano solo i marinai, i veterani di guerra e i carcerati a sfoggiarli, anche con un certo orgoglio.
Ma già negli anni ’70 la moda ha cominciato a diffondersi tra i bikers e i punk, fino ad entrare nella quotidianità negli anni ’90.

Non solo disegni, ma anche tatuaggi permanenti che regalano un “make up” sempre perfetto, si stanno imponendo nelle ultime tendenze moda.

Tatuaggi make up permanenti: dalla linea sotto gli occhi al contorno labbra

I tatuaggi alle labbra conservano ancora un carattere di novità, e tengono ancora moltissime persone interessate lontane.
Di cosa si tratta? Si chiederanno molte di voi.
E’ una tecnica molto in voga in America ma che si sta iniziando ad affermare anche nella piu’ “tradizionale” Europa.
In pratica questo tatuaggio alle labbra è un ritocco estetico permanente o semi permanente utilizzato non solo per riempire labbra un po’ troppo sottili, ma anche per correggere contorni irregolari con dei tratti di tatuaggio disegnati a mano, utilizzando colori ipoallergenici e che comunque non dureranno piu’ di due o tre anni.
Ma attenzione nello scegliere dove farlo! Non tutti i saloni di bellezza sono all’altezza e a volte il risultato non è dei piu’ sensuali, anzi.

Voglio tatuarmi

Non dimentichiamo che, anche se la tecnologia moderna ormai ne permette la rimozione, un tatuaggio deve essere considerato come qualcosa che durerà per tutta la vita, dunque pensiamoci bene prima di farlo.
Dunque prendiamoci tutto il tempo che occorre per capire bene se è quello che vogliamo e magari, prima proviamo con un tatuaggio temporaneo. In questo modo possiamo abituarci a vedere il corpo disegnato e capire se la zona scelta sia quella giusta.

I rischi e le possibili infezioni o allergie da tatuaggio

Fare un tatuaggio può comportare dei rischi, possono insorgere delle infezioni e delle reazioni allergiche, anche molto gravi.
Per queste ragioni, affidiamoci sempre a dei professionisti e evitiamo assolutamente il “fai da te”.

Scegliere il disegno per il tatuaggio

Diciamolo subito, mai tatuarsi il nome del/della partner. Naturalmente ci auguriamo tutti che la nostra storia d’amore possa durare per sempre, ma se così non dovesse essere, la nostra prossima anima gemella potrebbe avere qualcosa da ridire.
Un esempio per tutti proviene da una stella del cinema mondiale: Johnny Depp. L’attore infatti, si era fatto tatuare “Winona Forever” dedicato al’ex Winona Rider. Ma dopo che la loro storia finì, si trasformò in “Wine Forever”, non proprio un pensiero che aveva messo in conto di tenersi addosso per sempre.

Il tatuaggio dovrebbe essere un segno o una scritta che identifica noi stessi, e non altre persone (eccezion fatta per genitori e figli magari), e quindi sarebbe bene scegliere con cognizione di causa. Un delfino o una farfalla, potranno anche sembrare banali, ma di sicuro saranno una scelta più azzeccata rispetto al nome del/la partner, come l’esperienza di Johnny Depp insegna.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy