Antonio Grimaldi - ss 2015 - alta moda roma

La Primavera di Botticelli sboccia sulla passerella di fiori incastonati di Antonio Grimaldi

Una passerella di petali di fiori intarsiati, una collezione romantica e delicata che non rinuncia a stupire. La magia di Antonio Grimaldi a Roma.

E’ la magia dei fiori ad ispirare la prossima primavera estate 2015 di Antonio Grimaldi.
Delicata, sensuale, eterea, la collezione si racconta ad Alta Moda Roma, in Viale Pietro de Coubertin, su una passerella completamente ricoperta di delicati petali di garofano.
Un’opera d’arte unica, tanto che a terra, quasi a disegnare un mosaico barocco, sono stati “incastonati i petali di 14.500 fiori.
7mila utilizzati per il rosa, 2mila e 500 per il giallo e altrettanti per i colori verde e bianco.

Antonio Grimaldi - ss 2015 - alta moda roma

In passerella eteree  fanciulle botticelliane: gli abiti leggeri, quasi impalpabili, sbocciano sui corpi  e sembrano mossi dal vento mentre la rugiada, con le prime luci dell’alba, bagna i preziosi tessuti ricamati in cristalli.

Romantica e sensuale, la donna Antonio Grimaldi per la Primavera Estate 2015 indossa abiti che in trasparenza lasciano intravedere i corsetti ispirati alla lingerie anni Cinquanta.
Un romanticismo che non dimentica momenti ricchi di seduzione ed ecco venire in aiuto guepière ricamate in cristalli, intarsiate in pizzo o plissé .
Antonio Grimaldi gioca con la sovrapposizione degli indumenti e le trasparenze. La camicia rubata al guardaroba maschile è resa iper-femminile con fiocchi e lunghi strascici.

L’eleganza si racconta negli abiti in cady attraverso fiori e foglie in rilievo e ricami a filo su preziose organze, tessuti morbidi in cui trionfano le lavorazioni plissè.
Colori tenui, delicati, dal glicine all’arancio, dal verde malva al turchese polvere. Il nero non è mai assoluto ed è presente negli abiti dipinti a mano.

Antonio Grimaldi - ss 2015 - alta moda roma

Non mancano gli abiti scultura in mikado che conferiscono struttura e volume alla silhouette.

Abiti che in passerella sbocciano come bulbi mossi dalla fresca brezza mattutina in primavera. Sapientemente voluta dal designer la neutralizzazione degli accessori: protagonista è l’abito nella sua poliedricità. Unica licenza è il sandalo color cipria in pelle, lineare e privo di orpelli. Il make up, a cura di Simone Belli, è essenziale: occhi in evidenza e labbra leggere per esaltare la naturalezza del fascino femminile. I capelli, curati da Class Academy Style, sono mossi con riga centrale mentre morbidi torchon incorniciano il volto.

Ed infine la Sposa, un trionfo di rouches e ricami a filo che compongono rose intarsiate.

 

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy