SFILATE

Cerca
Close this search box.

Nino Lettieri, sfilata Alta Moda Italia P/E 2015

Sophysticated, questo è il mood della collezione alta moda Primavera-Estate 2015 di Nino Lettieri che ha sfilato a Roma domenica.

Sophysticated, questo è il mood della collezione alta moda Primavera-Estate 2015 di Nino Lettieri che ha sfilato a Roma domenica.

Una donna contemporanea, dinamica, audace e sensuale, che ama indossare abiti dalle linee pulite ed essenziali.

L’ispirazione della collezione arriva da una figura geometrica ricavata da un mosaico dell’antica città di Pompei, sede della Maison Lettieri, che viene riproposto in svariate tecniche su tessuti nobili come organza, chiffon, gazar, tulle o mikado, e anche in leggera pelle economica.

I trenta outfits rievocano comunque gli anni ’50 e ’60, nelle tonalità nero, bianco e verde smeraldo dove fanno bella mostra i capispalla da giorno, in stile kimono e di varie lunghezze, mentre nella versione sera presentano ricami di piccoli jais neri.

Per gli abiti da cocktail abbiamo invece gonne a ginocchio fatte a pieghe chiffon, organza e tulle accompagnate da corpetti neri, bianchi o verde smeraldo, con scollature vertiginose ricamati con cristalli neri.

Nino Lettieri propone per la primavera una ballerina in nappa di vitello nero e per l’estate ha creato per la sua donna un sandalo basso infradito legato alla caviglia da sottilissimi lacci di pelle.

Per i bijoux, realizzati con tecnica al laser, orecchini e grandi ciondoli neri che riprendono la forma dell’elemento protagonista come antichi talismani. Anche gli occhiali rigorosamente neri stile “JACKIE O”.

La sera è caratterizzata da abiti lunghi e voluminosi , alternando tessuti traforati a laser con ricami di leggere paillettes e stampe geometriche velate da leggerissime organze tutto in una raffinata armonia.

Per il gran finale la “Sposa Lettieri” prende vita da ampi e rigidi volumi, realizzati con tripla organza traforati con laser e da grandi talismani ricamati con trasparenti e leggere paillettes.

Photo credit: Altaroma.it (ph. Luca Latrofa / Luca Sorrentino)

 

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…