Eyeliner, ecco come abbinarlo

Eyeliner, ecco come abbinarlo alla forma degli occhi

Niente come l'Eyeliner riesce a regalare splendore ai nostri occhi, ma se non viene fatto ad arte il risultato è disastroso!

Eyeliner fa parte del beauty di tutte noi, ma stenderlo a volte è complicato e il risultato non è sempre quello che ci aspettiamo.
Infatti questa linea sottile, netta e marcata è in grado non solo di donarci uno sguardo seducente, ma anche di modificare la forma del nostro occhio, dunque se non viene fatta “ad arte”, può enfatizzare i nostri difetti.

Ma ecco un tutorial completo che insegna ad “indossare” l’eyeliner secondo la forma dell’occhio….

Eyeliner, ecco come abbinarlo

Occhio all’ingiù: Gli occhi all’ingiù possono rendere la nostra espressione troppo triste, allora bisogna correggere questo piccolo difetto con l’eyeliner che deve iniziare dall’angolo interno dell’occhio e terminare con la codina all’insù più accentuata verso l’esterno e verso l’alto. L’obiettivo è di rialzare l’occhio verso l’alto ed è assolutamente vietato truccarlo nella parte inferiore.

Occhio all’insù: Gli occhi a mandorla sono il desiderio di tutte. Belli e allungati, sono facili da truccare L’eyeliner si può usare, ma in modo minimal. Infatti non deve concentrarsi in modo esagerato nell’ultima parte dell’occhio, come avveniva per gli occhi all’ingiù.

Occhio a palla: Gli occhi tondeggianti se ben truccati, possono donarci uno sguardo unico, fanciullesco e romantico. Quando si ha questo taglio d’occhi bisogna mandare la linea del trucco verso l’esterno, in modo di far sembrare l’occhio meno tondo. Bisogna quindi disegnare una linea di eyeliner partendo da circa metà occhio e andare verso l’esterno, terminando con la codina leggermente verso l’alto.

Occhio a fessura: Gli occhi piccoli devono sempre essere un po’ ingranditi con il trucco. Dunque la linea ideale parte dall’angolo interno dell’occhio e termina sempre con la codina verso l’alto. Per un risultato perfetto, si può far partire un’altra linea dal bordo ciliare inferiore e farla congiungere con quella superiore, in modo da arrotondarlo leggermente.

Di Raffaella Ponzo

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy