SFILATE

Cerca
Close this search box.

Donatella Versace ha ospitato una cena per celebrare il lancio del Fondo CSM 20:20

Donatella Versace ha ospitato una cena per celebrare il lancio del

Donatella Versace ha ospitato una cena per celebrare il lancio del “Fondo CSM 20:20” ieri sera giovedì 11 Novembre presso l’Hotel Connaught di Londra. All’evento hanno partecipato alcuni giovani e promettenti fashion designer, celebrity, socialite e amici della stilista.

Versace ha prestato un contributo per supportare il cambio di sede del prestigioso Central Saint Martins College, presso cui alcuni tra i più importanti designers al mondo si sono formati, e che si trasferirà nell’area di “Kings Cross” nel 2011. Versace ha contribuito alla realizzazione del progetto sia finanziando il Fondo sia promuovendone le attività al fine di garantire le migliori risorse utili alla formazione professionale degli studenti.

il Central Saint Martins si propone di assicurare un’educazione eccellente alle future generazioni di stilisti, in modo che possano continuare a sorprendere il mondo con le loro creazioni.

Il Fondo “CSM 20:20” rappresenta un “investimento” nell’industria della moda e ha come scopo il sostegno delle attività del prestigioso College, così che possa continuare a garantire formazione e supporto ai giovani designers più promettenti.

Già in passato Donatella Versace ha sostenuto alcuni tra i migliori talenti della moda britannica. Molti di loro, diplomati al Central Saint Martins College, hanno collaborato a stretto contatto con lei presso l’ufficio stile Versace a Milano.

Donatella Versace ha commentato: “Sono felice di poter fare qualcosa per aiutare le future generazioni di talenti della moda. Mi sento fortunata per aver collaborato con giovani e validi designer diplomati alla Central Saint Martins. Ora finalmente posso restituire quanto ricevuto nel corso di questi anni”.

La docente Louise Wilson OBE ha aggiunto: “Il supporto di Donatella Versace alla formazione del Saint Martins College è notevole ed il suo sostegno ai giovani talenti futuri è da applaudire.”
 

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…

Gestione cookie