Rihanna è stata scelta come testimonial della campagna Secret Garden di Dior. Per la cantante delle isole Barbados si tratta di un nuovo successo nella moda, dopo il ruolo di direttore creativo di Puma e la realizzazione della borsa speciale 3Baguette per Fendi.

Secondo l’International Business Time la popstar sarebbe la prima donna di colore a stipulare un contratto per la maison francese.

La notizia segue le dichiarazioni, rilasciate a Buzzfeed, dal casting director James Scully: “Penso che il cast di modelle di Dior sia troppo ’bianco’, sembra quasi intenzionale. Quando guardo lo show mi annoio, quasi non riesco a concentrarmi sugli abiti a causa delle modelle”.

L’interprete di Unapologetic sarà la protagonista del quarto episodio della campagna Secret Garden, già girato da Steven Klein a Versailles, che sarà pubblicato in primavera.

Prima di lei erano state scelte come testimonial Dior star quali Jennifer Lawrence, Marion Cotillard e Natalie Portman.

Rihanna ha espresso la sua soddisfazione scegliendo il rosa come colore predominante della sua giornata, prima girando in tuta da ginnastica per New York, per poi indossare una tutina scollata, abbinata alla stola, e alla giacca per partecipare allo show Good Morning America.

Nonostante la sua bellezza però, la cantante sta vivendo una piccola grande crisi personale: milioni di fans, migliaia di followers, ovunque vada viene trattata come una diva e venerata come una dea, ma in realtà si sente sola.

E sono tante le star che, come lei, spenti i riflettori, sentono il peso del successo e percepiscono la miseria della macchina dello showbiz.

Come diceva Marilyn Monroe: “5 milioni di dollari per il mio corpo, e 5 dollari per la mia anima”.

Ad Hollywood e dintorni funziona così, ma Rihanna lo sa e questo, forse, la salverà.

di Raffaella Ponzo

Categorie: Trade News Tag: , , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: