met gala 2015 wintour jagger witherspoon blunt

Met Gala 2015: gli abiti d’ispirazione orientale da red carpet

Da sempre l’oriente ha affascinato il mondo occidentale ispirando stilisti che hanno ricoperto un ruolo importante nella storia della moda.

Da sempre l’oriente ha affascinato il mondo occidentale. Una cultura così diversa e lontana dalla nostra che ha ispirato stilisti che hanno ricoperto un ruolo importante nella storia della moda.

Il primo stilista a realizzare, per le influenti personalità d’Europa, creazioni che strizzavano l’occhio al costume della lontana Cina, fu il francese Paul Poiret che con il suo cappotto a Kimono in seta stupì e sconvolse l’aristocrazia di fine ‘800. Molti anni dopo, nel 1965, anche in Italia l’influenza orientale colpì la creatività di importanti artigiani, come Salvatore Ferragamo che creò il polacchino a punta sfilata rivestito in tessuto di seta con motivi chinoise in raso di sera rosso.

Pezzi unici della moda che mostrano la forte influenza dell’arte e della cultura cinese sull’artigianalità occidentale. Quest’ultimo rappresenta il tema della mostra China, Through the Looking Glass organizzata dal The Costume Institute, leitmotiv del Met Gala 2015 tenutosi lunedi 4 Maggio al Metropolitan Museum di New York.

Per l’evento, star internazionali e stilisti di fama mondiale hanno interpretato l’Oriente attraverso creazioni senza tempo, in cui fogge in seta e ricami preziosi hanno avuto un ruolo fondamentale.

Il colore dominante è stato senza dubbio il rosso: dall’abito Giambattista Valli di Allison Williams alla creazione di Tom Ford per Rita Ora, dal long dress di Reese Witherspoon firmato Jason Wu all’abito Marchesa di Poppy Delevingne, per finire con la creazione di Chanel Couture per Anna Wintour con papaveri ricamati e maniche a volant.

Di estrema eleganza, il look in Prada di Emily Blunt, dal taglio pulito dell’abito e del mantello che richiama lo stile chinoise anche grazie ai motivi floreali, uno stile più marcato che ritroviamo nell’abito a kimono Gucci di Georgia May Jagger. Da vera regina d’Oriente il look di Fan BingBing in Christopher Bu, di straordinaria eleganza se pur ricco di dettagli.

Tra gli abiti scenografici visti sul red carpet, è impossibile non citare la creazione Guo Pei Couture indossata da Rihanna, l’abito Balenciaga dal taglio a kimono in seta con piume, scelto da Lady Gaga e le creazioni Moschino scelte da Kate Perry e Madonna.

A stupire anche il look della fashion icon Sarah Jessica Parker che ha scelto di personalizzare un abito monospalla H&M con un grande fiore e vistose spille Cindy Chao, completando l’outfit teatrale con un copricapo a corona Philip Treacy, decorato con pon pon e nappe. Look che di certo saranno ricordati nella storia dei red carpet.

di Claudia Tirendi

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy