L’eleganza senza tempo di Le Corbusier e la giacca parlante

È l’identikit dell’uomo Corneliani per l’autunno-inverno 2011 che rilancia un’icona di stile come Le Corbusier, pseudonimo di Charles-Edouard Jeanneret-Gris

Un abito con i revers a lancia, un cappotto morbido, avvolgente e destrutturato, occhiali spessi e un papillon come distintivo e vezzo eccentrico di uno chic sofisticato e rilassato.

È l’identikit dell’uomo Corneliani per l’autunno-inverno 2011 che rilancia un’icona di stile come Le Corbusier, pseudonimo di Charles-Edouard Jeanneret-Gris, celeberrimo architetto e designer svizzero naturalizzato in Francia e riconosciuto come uno dei maestri del movimento moderno e precursore dell’urbanistica contemporanea.

Al geniale artista e pensatore, famoso anche per i suoi look mai banali, si è ispirato Sergio Corneliani, direttore creativo del Brand, che ha reinterpretato in chiave attuale alcuni dei simboli che hanno caratterizzato gli anni ’40: dall’uso del colore, alla matericità dei tessuti, alla cura dei dettagli.

Raffinatissima la palette dei colori tono su tono in tutte le sfumature naturali o mescolati: grigio e cammello, grigio e carta da zucchero, blu scurissimo.
Più stile gentiluomo di campagna le proposte per il tempo libero: verde sottobosco e tessuti effetto tridimensionale, blazer di maglia, cardigan sofisticati e giacconi realizzati in montone anticato.

Bianco candido e azzurro glaciale per la parte più sportiva dedicata alla montagna.
Anche la giacca patchwork è cucita artigianalmente come un pezzo unico di grande sartorialità.
Per gli amanti di un lusso più esibito, lo spolverino e le borse di visone rasato nero.
Come riferimento al legame e alla cultura del territorio, microstampe ispirate alle salamandre gonzaghesche che decorano gli affreschi di Palazzo Te, uno dei capolavori di Mantova, proposte su cravatte, pochette e papillon, deciso ritorno ad uno dei simboli senza tempo dell’eleganza maschile.

Fra le novità della prossima collezione il QR Code, ovvero una chiave d’accesso per entrare nell’esclusività del mondo Corneliani. Cliccando su un’etichetta ricamata e cucita all’interno dei capi, in ogni parte del mondo ci si potrà collegare ad un filmato che racconta la storia del Brand e scoprire la sartorialità dei passaggi necessari per realizzare ogni prodotto.
In sintesi tradizione e innovazione, da sempre nel DNA della Corneliani.
Cinematografica la scenografia allestita come un set fra proiezioni e luci stile Hollywood anni ’40, evocate dalla suggestione dell’occhio di bue.

Articoli consigliati

La sfilata di Corneliani guarda allo stile degli anni ’40 L’uomo Corneliani per il prossimo autunno inverno 2016/17 costruisce il proprio stile osservando il guardaroba degli anni ‘40. Sulla passerella sfila...
L’uniforme riletta con sovrapposizioni inaspettate per Andrea Pompilio La sfilata di Andrea Pompilio a Milano Moda Uomo strizza l'occhio alla divisa militare. I modelli indossano una divisa impeccabile dai grandi bottoni...
Sfilata Calvin Klein uomo, il classico diventa lussuoso La sfilata della collezione uomo Calvin Klein Autunno/Inverno 2015 di Italo Zucchelli porta in scena a Milano una reinterpretazione del classico in ch...
Western e trasgressivo, sfila l’uomo Philipp Plein inverno 2015 Philipp Plein porta in scena un cowboy dal mood gotico, oscuro e anche un po' trasgressivo, che veste con disinvoltura giacche a petto nudo e capi in ...
Moncler Gamme Bleau trasforma via Tortona in una Club House Moncler Gamme Bleau  sfila a Milano Moda Uomo, e lo fa con una coreografia che strizza l'occhio allo sport, come da suo dna. Sulla passerella anche i...
Una linea cromaticamente mossa, sensuale, per l’uomo di Ferragamo A Milano Moda Uomo la sfilata di Salvatore Ferragamo è eleganza fatta di sovrapposizioni di gusto e culture. Una dimensione archetipa ottenuta con la...

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy