Bally presenta la collezione Uomo Autunno-Inverno 2011-12 disegnata dai Direttori Creativi Michael Herz e Graeme Fidler.
La collezione riconferma il marchio Bally come forza creativa nella pelletteria evidenziandone il tocco contemporaneo che, unito all’artigianalità tipica del marchio svizzero, lo rende un moderno brand di lusso.

Ispirati dall’idea di creare un guardaroba essenziale per l’uomo moderno, Herz e Fidler hanno realizzato una collezione contemporanea che fa rivivere, in chiave moderna, l’eccellenza che Bally ha sempre rappresentato nella realizzazione delle calzature e nella lavorazione artigianale dei pellami dando vita cosi’ a look autenticamente urbani e senza tempo.

Dai dettagli lussuosi delle scarpe, agli accessori che soddisfano tutte le sfaccettature dello stile di vita moderno fino al ready-to-wear che include pezzi strutturati dal gusto informale, la collezione rappresenta un capolavoro di qualità e di moderna artigianalità.

I pezzi più significativi della collezione di scarpe sono lo stivale e la scarpa tinti a mano con para e la Oxford in pelle cerata.

L’abbigliamento dall’anima funzionale include un cappotto doppio petto in daino termosaldato e nappa con pratica fodera in pelliccia; un parka e un cappotto in nabuk; un completo giacca e pantaloni in twill Cavalry; finissime maglie di cashmere e seta; camice in cotone spazzolato con mano cashmere abbinate a giacche e pantaloni in fustagno; lussuosa maglieria in Shetland e per finire i pantaloni da caccia con motivo spigato aggiungono uno spirito contemporaneo.

Bally rimane fedele alla sua tradizione utilizzando materiali autentici e naturali, con elementi in pelle e rifiniture integrate con abilità e sofisticatezza. Elementi distintivi come l’inconfondibile trainspotting Bally e la pelle traforata sono utilizzati con audace sicurezza in una nuova linea di accessori urbani.
Colori: verde abete, azzurro, melanzana, rosso carminio, salvia e terra, punteggiati di grafite e nero.

Categorie: Abbigliamento Uomo Tag: , .

Articolo pubblicato da
in data: