Un uomo avventuroso, i colori e le atmosfere del deserto, questo è il mood della sfilata della collezione Primavera/Estate 2015 di Versace.

Largo a capi destrutturati ma non nelle spalle, che rimangono ben costruite, a rimarcare la forza del guerriero moderno, mentre i pantaloni sono ampi e le camicie sono lunghe.

Sparisce il gessato, quasi sbiadito dal sole, lasciando il posto a palette intense, suggestive. Le t-shirt si allungano, quasi a voler coprire dai raggi del sole, e sono abbinate a giacche con zip dalle forme essenziali. Non manca il bomber, naturalmente con la “medusa” disegnata sul petto.

Donatella Versace in questa collezione strizza l’occhio a Versace Home, da cui prende l’ispirazione per le stampe.
I cappotti primaverili sono ampi e inseriscono le tasche. E’ un guardaroba importante, provocante, capace di rompere gli schemi ma con grande eleganza. Sono i dettagli a fare la differenza e allora ecco il tie&dye scendere come una nebbia mattutina nel deserto su turbanti, completi, cardigan a twin-set e maglierie.

L’uomo Versace è sempre un avventuriero. Si tratti di viaggiare o di vestire, poco importa.
Questa collezione è dedicata agli uomini che hanno il coraggio di essere pionieri ogni giorno
della loro vita”. Donatella VersaceVersace Men SS16

Categorie: Sfilate Uomo Tag: , .

Articolo pubblicato da
in data: