Davanti allo specchio lo scoviamo: è quel fastidioso brufolo sul mento o sulla fronte che vorresti far scomparire all’istante.
Eppure questo piccolo inestetismo, ti segnala che quacosa non va nella tua salute.
L’acne infatti, nel momento in cui appare con insistenza in punti prestabiliti e non su tutto l’ovale de viso, rivela l’esistenza di malesseri più profondi.

Ecco quali:
SULLA PARTE ALTA DELLA FRONTE:
Se il brufolo compare sulla parte alta della fronte, significa che il nostro sistema digestivo non funziona nel modo corretto.
Bisogna dunque correre ai ripari, come prima cosa, curando l’alimentazione.
Bisogna eliminare i cibi grassi e fritti, il cioccolato, il caffè, l’alcol, per coccolarci invece, con una buona tisana al carciofo dopo i pasti, perché stimola le secrezioni biliari.

SULLA PARTE BASSA DELLA FRONTE:
Se ci sono brufoli in questa zona, fate attenzione al cuore.
Prudenza quindi con alcol e fumo. Limitiamo anche i latticini, che aumentano il colesterolo, preferendo il pesce, perché ricco di Omega 3, ottimo per fluidificare il sangue, diminuire i processi infiammatori e abbassare il colesterolo cattivo.
Mangiamo anche una porzione giornaliera di frutta secca, in particolar modo le noci, le cui proprietà riducono il rischio di malattie cardio vascolari.

SUL NASO:
Qui il bersaglio è il fegato.
Meglio quindi evitare a tavola salumi e insaccati, prediligendo frutta e verdura.
Una spremuta di agrumi è l’ideale per disintossicarci.

SULLE GUANCE:
Se il brufolo compare sule gote, controlla i polmoni.
Esercizi di aerobica e yoga, fatti soprattutto al mattino, ti aiuteranno a migliorare la respirazione.
Un deciso no invece alle sigarette.
Per i cibi, scegliamo frutta fresca come il melone e l’anguria, ricchi di carotenoidi considerati utili per diminuire il rischio di tumore ai polmoni.

SULLE ORECCHIE:
Sono spesso molto dolorosi i brufoli in questa zona. Per prevenirli bevi molta acqua e cura il tuo apparato urinario, evitando di trattenere la “plin plin” per troppo tempo.
Proteggi i reni cercando di diminuire il consumo di carne e di sale e regalati una buona tisana allo zenzero.

SUL MENTO:
Questa zona indica squilibri ormonali e stress.
Dunque consigliamo di rivolgersi ad un ginecologo.
Nel frattempo, integra la tua dieta con del magnesio, che può essere preso anche in capsule.

Ma l’acne è un problema che non colpisce solo il viso, schiena, gambe e zone delicate spesso risentono di questo fastidioso problema.

SULLA SCHIENA:

L’acne sulla schiena è un vero e proprio tormento! Purtroppo non è possibile affrontarla allo stesso modo di quella sul viso. Di fatto però l’acne è causata da una sovrapproduzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee e quindi condivide alcuni trattamenti con l’acne più comune.

Come liberarsene? La cura del corpo è fondamentale, occorre lavarsi quotidianamente scegliendo di utilizzare una pezzuola o una spugna  per strofinare delicatamente la pelle.

Esistono poi trattamenti e integratori a base di zinco molto utili. In questo caso vi suggeriamo di approfondire con il vostro medico oppure farmacista quali sono i più adatti al vostro problema.
Appuntiamoci però che è meglio utilizzare sempre rimedi privi di olio.

Un consiglio della nonna? Utilizzare l’aceto di mele per bilanciare i livelli di pH della pelle.
Come si fa? Semplice, basta mischia in parti uguali aceto di mele e acqua e spruzzare la soluzione sulle zone affette dopo la doccia. Lasciare evaporare per abbassare in maniera naturale il pH della pelle ed il gioco è fatto.

Problemi di acne

 

 

Lo scrub è un “toccasana” ma ricordiamoci di vestire comodo e leggero, specialmente utilizzando abbigliamento di cotone.
Ideali sono creme e saponi all’acido salicilico e seguire una dieta equilibrata e magra, evitare cibi fritti, bere alcolici e pietanze troppo elaborate e poco digeribili.

Categorie: Bellezza.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: